A Pescara un evento per i riconoscimenti al Gotha della medicina nazionale [FOTO]

Edizione del tutto particolare del Premio Medicina Italia, giunto alla 5a edizione, nella Sala dei Marmi della Provincia. L'incontro mediatico, a carattere scientifico, è andato in onda a porte chiuse e in diretta streaming

Edizione del tutto particolare del Premio Medicina Italia, giunto alla 5a edizione, nella Sala dei Marmi della Provincia. L'incontro mediatico, a carattere scientifico, è andato in onda a porte chiuse e in diretta streaming. Premiate le migliori eccellenze della sanità italiana. L'organizzazione di questa prestigiosa cerimonia è stata curata dall'agenzia "Promozione Spettacoli e dall'associazione "Ulisse 2000". La rassegna di quest'anno è stata incentrata sul coronavirus tra passato, presente e futuro.

"Il Tocilizumab lo usiamo ancora con successo - ha riferito da Napoli il primo dei premiati, Paolo Ascierto, direttore della Immunologia dell'Istituto Pascale - Certo è che rispetto alla prima fase della pandemia tante cose sono cambiate ed i pazienti sono molto più selezionati".

Di lattoferrina e di telemedicina ha parlato invece Massimo Andreoni, il dottore del Policlinico Tor Vergata di Roma: "Un virus particolare rispetto a quelli conosciuti in precedenza. Le armi e gli strumenti per combatterlo ci sono. Basta ricordarsi sempre di cosa dobbiamo fare per difenderci ". Di medicina di precisione e delle terapie di genere si è occupata l'unica esponente al femminile, Antonella Santuccione, di origini abruzzesi, collegatasi direttamente da Zurigo: "Collaboro con la Regione Abruzzo e il Covid Hospital di Pescara. E' stata davvero una grande realizzazione portata felicemente a termine. Dedico questo premio al Ceo Women's Brain Project perché tutti insieme stiamo portando avanti dei progetti molto interessanti".

Premiati fra gli altri Amato De Monte, responsabile della rianimazione dell'Ospedale di Udine e stretto collaboratore del prof. Enrico Marini, primario del reparto di Medicina all'ospedale di Atri. In videoconferenza sono intervenuti durante la cerimonia anche il direttore sanitario dell'Irccs Galeazzi di Milano, Fabrizio Pregliasco, e Pio Conti della University Tufts di Boston, già docente dell'Università "d'Annunzio" di Chieti-Pescara.

In sala erano presenti l'assessore regionale alla sanità Nicoletta Verì, il direttore Claudio D'Amario, il presidente della Provincia Antonio Zaffiri, ilpPresidente della Bcc Abruzzese Michele Borgia, l'assessore di Chieti Manuel Pantalone, Mauro Menzietti della Maico e i dottori Pasquale Cordoma e Gustavo Velasquez. A moderare gli interventi il giornalista Paolo Castignani.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento