menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il premio “Massimo Alberini” dell'Accademia italiana della cucina al pasticcere pescarese De Acetis [FOTO]

A consegnare il prestigioso riconoscimento al titolare della pasticceria "La Cremeria" il sindaco di Pescara Masci

Importante riconoscimento professionale per il pasticcere pescarese Giacomo De Acetis, della pasticceria "La Cremeria" che questa mattina 9 febbraio ha ricevuto il premio "Massimo Alberini" conferito dall'Accademia italiana della cucina. Il riconoscimento, intitolato al giornalista e storico della gastronomia, è assegnato dalla delegazione pescarese a quegli esercizi commerciali estranei all'Accademia che da tempo offrono qualità con alimenti di produzione propria, lavorati artigianalmente e rispettando le tradizioni locali.

La premiazione è avvenuta all'interno della sala giunta del Comune di Pescara con il sindaco Masci che ha consegnato il riconoscimento a De Acetis, 58enne erede di una dinastia di pasticceri come il padre Enrico e lo zio Bruno che nel 1957 hanno hanno gestito un laboratorio dapprima in via Firenze e poi in via Ariosto; tutto questo mentre, in Belgio, lo zio Corrado lavorava come minatore e nello stesso tempo collaborava con una pasticceria che risultava fornitrice della casa del re Baldovino

Il sindaco ha commentato:

Conosco bene la storia della famiglia De Acetis. Ricordo, in particolare, quando gestivano negli anni sessanta lo storico caffè dei Pini di via Regina Elena; a mia volta ero un frequentatore di quel luogo in cui deliziare il palato con leccornie e dolci di straordinaria qualità. Per me, quindi, è un grande piacere consegnare all’erede di questa storia familiare un premio così importante come questo dell’Accademia Italiana della Cucina

Il delegato dell'Accademia Fioritoni sottolinea come il premio non sia un semplice attestato per la qualità di torte, pasticcini, millefoglie, crostate, strudel e profiteroles di qualità, ma un riconoscimento alla passione e impegno professionale che non ha ceduto davanti alle mode conservando intatta la tradizione abruzzese.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Diamo ancora una speranza al povero cane Sepontino [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento