Porta Nuova, emergenza degrado e ordine pubblico in via Misticoni

Pescara Mi Piace porterà domani in commissione Vigilanza la questione del degrado e delle urla fino a tarda notte nella zona del supermercato aperto 24 ore a Porta Nuova, in via Misticoni

E' emergenza ordine pubblico e degrado in via Misticoni, in particolare nella zona antistante il supermercato "Carrefour" aperto 24 ore su 24. Pescara Mi Piace, infatti, porterà il caso nella seduta della Commissione Vigilanza dove parteciperanno anche i rappresentanti dei residenti, esasperati dalla situazione diventata insostenibile con giovani che fino a tarda notte urlano, lanciano bottiglie e consumano alcolici appena acquistati nel supermercato, fermandosi nelle aree dei palazzi di via Misticoni causando problemi ai residenti.

PIAZZA SAN FRANCESCO NEL DEGRADO

E la mattina, l’area della piazza è un cimitero di bottiglie di vetro rotte, usate la notte precedente per essere lanciate verso le mura del supermercato stesso, chiaramente un gioco senza senso fatto, evidentemente, per vincere la noia ai danni dei residenti. Già nei mesi scorsi, come hanno raccontato i cittadini, c’è stato un incontro con il sindaco Alessandrini per chiedere non certo la chiusura serale del supermercato, ma, piuttosto una disciplina diversa della vendita, ad esempio emanando un’ordinanza ad hoc che vieti, appunto, la vendita degli alcolici in piena notte, così come l’estensione dell’ordinanza anti-bivacco, tuttora esistente per altre zone della città, come piazza Muzii, piazza Garibaldi o piazza Marino Di Resta, anche a piazza Colonna e all’area circostante il supermercato

L'associazione ha aggiunto che il sindaco nei mesi scorsi ha già incontrato i residenti, dichiarando però di non poter fare un'ordinanza ad hoc, mentre secondo Foschi e Fiorilli basterebbe estendere l'ordinanza antibivacco già in vigore in altre zone anche a via Misticoni oppure disciplinare la vendita di alcolici a tarda notte nel supermercato.

Per tentare di arginare il fenomeno, le 120 famiglie hanno anche contrattualizzato una società di Vigilanza privata che però nulla può a fronte di chi bivacca di notte nell’area, incurante a ogni richiesta di allontanamento. A questo punto urge un intervento istituzionale prima che la situazione degeneri ulteriormente: domani, su nostra richiesta il ‘caso’ verrà discusso in Commissione Controllo, Garanzia e Vigilanza. In quella sede chiederemo in modo formale che venga predisposto un servizio notturno di controllo della zona da parte della Polizia municipale con l’estensione dell’ordinanza anti-bivacco. In caso negativo, porteremo la vicenda all’attenzione del Prefetto Basilicata per chiedere la portare la problematica al tavolo del Comitato per l’Ordine pubblico e la Sicurezza

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento