menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pitbull semina il panico a Collecorvino, scoppia il caso

La consigliera regionale del M5S, Barbara Stella, invita a intervenire "prima della tragedia" e annuncia che presenterà un’interpellanza per individuare le responsabilità. Sembra, infatti, che i residenti abbiano più volte chiesto l'intervento dei carabinieri

Pitbull semina il panico a Collecorvino, scoppia il caso. La consigliera regionale del M5S, Barbara Stella, invita a intervenire "prima della tragedia" e annuncia che presenterà un’interpellanza per individuare le responsabilità.

Sembra, infatti, che i residenti abbiano più volte chiesto l'intervento dei carabinieri e che il sindaco, già a maggio, abbia presentato un esposto alla procura sollecitando l’intervento della Asl, che però - denuncia Stella - non sarebbe intervenuta “per una semplicissima carenza organizzativa della stessa Asl, che di sicuro non può gravare sulla qualità del servizio erogato ai cittadini”.

“Ricordo - afferma Stella - che “la tutela dell'igiene, della sanità e dell'incolumità dei cittadini nella misura in cui questi si relazionano con cani e gatti siano essi randagi che di proprietà” è compito del servizio di sanità animale, della Asl territorialmente competente. Pertanto, nel momento in cui si individua un pericolo di tale entità, bisogna intervenire immediatamente e non si può attendere che accadano altri episodi simili”.

E la pentastellata aggiunge: "Il problema non è la presunta aggressività dell’animale, ma la custodia. Il proprietario dovrebbe essere individuato e sanzionato perché un animale domestico va custodito nel modo giusto. Se sono accaduti questi episodi, evidentemente era libero di circolare. La responsabilità di chi sarebbe? Di chi non è intervenuto tempestivamente?”.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento