menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Questione "Le Naiadi", gli assessori Febbo e Liris: "Lavoriamo per riapertura in tempi brevi"

Il prossimo 3 maggio è prevista l'apertura delle buste per l'individuazione di un nuovo gestore

"Lavoriamo per arrivare alla riapertura in tempi brevi del complesso sportivo "Le Naiadi" di Pescara".
A parlare sono gli assessori regionali Mauro Febbo e Guido Liris che fanno sapere come l'obiettivo sia quello di riaprire al più presto la struttura.

Il prossimo 3 maggio è prevista l'apertura delle buste per l'individuazione di un nuovo gestore: “Come annunciato prima di Pasqua oggi stesso si sono attivate le competenti strutture regionali per avviare le procedure per cui l'impianto torni nella disponibilità della proprietà, quindi della Regione, in tempi brevi”.

Nel frattempo questa mattina la dirigente al Patrimonio della Regione, Eliana Marcantonio, insieme alla curatela fallimentare, Claudia Mariani, hanno effettuato un sopralluogo negli impianti sportivi. "Un'ispezione", come spiega Febbo, "che si è resa obbligatoria sia per porre i dovuti sigilli scaturiti a seguito del  fallimento della società gestore Progetto Sport sia per iniziare a redigere un preciso inventario delle attrezzature e materiale presente all’interno delle Naiadi".
Liris, che è tempestivamente e costantemente aggiornato sulla situazione, dichiara di “assicurare i fondi necessari per la riparazione delle caldaie mettendo da subito a disposizione gli uffici del Patrimonio regionale affinché si intervenga immediatamente per dei relativi lavori urgenti alla struttura".

Dunque, il 3 maggio, con l'apertura delle buste si provvederà nei tempi stabiliti ad aggiudicare l’impianto a un nuovo gestore nel minor tempo possibile. "Infine", conclude Febbo, "per accelerare la riapertura delle Naiadi, sempre d’intesa con il collega Liris, abbiamo deciso che i sigilli non dovrebbero andare oltre i giorni utili e necessari per arrivare al nuovo affidamento, tempo utile per eseguire anche i lavori necessari e straordinari, e quindi continuare a lavorare per il ripristino della fruibilità degli impianti delle Naiadi ed assicurare la tutela occupazionale".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

  • Cura della persona

    Soap brows: come ottenere le sopracciglia “insaponate”

  • Salute

    Cos’è la stanchezza primaverile e come combatterla

Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento