menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

I bambini di Picciano inviano la cartolina del paese alle loro famiglie all'estero

Picciano da anni ospita infatti una nutrita comunità straniera, proveniente in prevalenza dall’Est Europa (Albania, Romania, Bulgaria, Russia), ma anche dal Sud America (Venezuela e Brasile)

In occasione della presentazione della cartolina e dell’annullo filatelico di Poste Italiane dedicati a Picciano, il sindaco Vincenzo Catani ha invitato gli alunni stranieri della scuola primaria “Franco Di Silverio” a spedire la cartolina del paese ai loro familiari residenti all’estero. Picciano da anni ospita infatti una nutrita comunità straniera, proveniente in prevalenza dall’Est Europa (Albania, Romania, Bulgaria, Russia), ma anche dal Sud America (Venezuela e Brasile). 

“Una bella comunità – spiega Catani – perfettamente integrata nel nostro tessuto sociale. L’idea di far spedire una cartolina nasce con l’intento di riscoprire il valore di questo mezzo di comunicazione per inviare un saluto nell’era di Internet e degli smartphone e per far conoscere Picciano nel mondo. Ringrazio la scuola per aver raccolto l’iniziativa e Poste Italiane per la grande attenzione dedicata a Picciano e ai Piccoli Comuni più in generale”. 

La cartolina raffigura una veduta dall’alto di Picciano e, sullo sfondo, la frazione di Piccianello, mentre sul bollo speciale è riprodotto in forma stilizzata il campanile della Chiesa parrocchiale di Santa Maria del Soccorso. Sempre nel Pescarese, a dicembre, nell’ambito dello stesso progetto Poste Italiane aveva dedicato una cartolina al Comune di Villa Celiera

I bambini di Picciano inviano la cartolina del paese alle loro famiglie all'estero-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Attenzione al razzo cinese: l'ironia corre sul web [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento