Venerdì, 12 Luglio 2024
Attualità

Pesce fresco: finisce il fermo pesca nell'Adriatico

Con la fine del fermo pesca imposto dalla metà di agosto, tornerà il pesce fresco sui banconi delle pescherie abruzzesi

Coldiretti ha ricordato che martedì 17 settembre tornerà il pesce fresco dell'Adriatico nelle pescherie e nelle tavole degli abruzzesi, grazie al termine del fermo pesca iniziato dopo ferragosto lungo l'Adriatico. Dalla mezzanotte di domenica, i pescherecci torneranno in attività fra San Benedetto e Termoli, oltre alle piccole barche che hanno comunque potuto operare durante il fermo biologico.

Coldiretti sottolinea come sia fondamentale per i consumatori la trasparenza sulle informazioni del pesce, soprattutto sulla provenienza per evitare inganni o addirittura frodi alimentari. L 'etichetta infatti deve prevedere l'area di pesca:

Gsa 9 (Mar Ligure e Tirreno), 10 (Tirreno centro meridionale), 11 (mari di Sardegna), 16 (coste meridionali della Sicilia), 17 (Adriatico settentrionale), 18 (Adriatico meridionale), 19 (Jonio occidentale), oltre che dalle attigue 7 (Golfo del Leon), 8 (Corsica) e 15 (Malta).

Nonostante la riduzione del periodo fisso di blocco delle attività, l’apertura alla tutela differenziata di alcune specie e la possibilità per le imprese di scegliere i restanti giorni di stop, come richiesto da Coldiretti Impresapesca, il giudizio sull’assetto del fermo pesca 2019 non può essere positivo poiché la misura continua a non rispondere alle esigenze della sostenibilità delle principali specie target della pesca nazionale

L'associazione infine auspica che dal 2020 possano arriverà novità positive riguardanti il sistema di fermo pesca.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pesce fresco: finisce il fermo pesca nell'Adriatico
IlPescara è in caricamento