menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Pescara e provincia il 70% dei contagi è della variante inglese

Il direttore del laboratorio di genetica molecolare - Covid 19 Stuppia parla ormai di un "caso Abruzzo" considerando il dilagare della nuova variante del Coronavirus

La percentuale di casi relativi alla variante inglese, in provincia di Pescara, sale al 70% nelle ultime ore confermando il trend in crescita che rende, di fatto, la variante dominante rispetto al Covid 19 di prima generazione. Lo ha fatto sapere Liborio Stuppia, direttore del laboratorio di Genetica molecolare - Test Covid-19 dell'Università di Chieti che in Abruzzo si occupa del sequenziamento delle varianti sui nuovi casi.

Secondo Stuppia, il dato statistico ormai è robusto alla luce dei numeri arrivati negli ultimi giorni e dunque la variante cresce progressivamente, dimostrando che esiste un "caso Abruzzo" e non una casualità o un problema riconducibile ad un singolo focolaio. Ricordiamo che ieri 19 febbraio in Abruzzo ci sono stati 494 nuovi casi di Covid, di cui 271 nella provincia di Pescara.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Diamo ancora una speranza al povero cane Sepontino [FOTO]

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento