menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Pescara, coniuge separato in difficoltà economica: alloggio e mensa dal Comune

Parte il progetto dell'assessorato alle Politiche Sociali che punta ad offrire un alloggio temporaneo e pasti gratuiti a madri e padri separati costretti a lasciare il tetto coniugale

Offire un alloggio temporaneo e mensa ai genitori separati costretti a lasciare il tetto coniugale ed in difficoltò economica. Parte il progetto di cohousing dell'assessorato alle Politiche Sociali del Comune, presentato oggi dagli assessori Allegrino e Natarelli. Grazie al fondo che verrà stanziato dall'amministrazione comunale, per le madri ed i padri in difficoltà a causa della separazione che non possono contare su un appoggio familiare, ci sarà questo ammortizzatore sociale temporaneo. I destinatari per la maggior parte dei casi saranno padri:

Abbiamo individuato due locali comunali uno in via Ciafardini per gli alloggi, l’altro nella ex circoscrizione di viale Bovio dove verrà attivato il servizio mensa. Contiamo di lavorare anche con degli sponsor privati e faremo una manifestazione di interesse finalizzata ad attivare tali sinergie. Il servizio ha copertura finanziaria e la gestione avrà un costo in rapporto agli utenti della mensa, contiamo di partire almeno con 40.000 euro

L'assessore Allegrino ha aggiunto:

Sono numerose le situazioni, seguite dai nostri operatori dei servizi sociali, di papà separati che rischiano di restare senza un’abitazione, isoprattutt se non possono contare su una rete parentale. Come amministrazione comunale, vogliamo portare avanti questa esperienza di co-housing affinché i padri possano compiere un primo passo per ristabilirsi dal punto di vista economico, ma anche affettivo ed emotivo.  Le persone interessate a questo progetto simile saranno almeno un centinaio

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento