menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

A Spoltore va in pensione Sabrina Di Pietro, dirigente del settore "Servizi alla persona"

Il suo incarico passa, temporaneamente, a Silvia Di Giosaffatte. Come consuetudine si è tenuto in Comune lo scambio di doni con il sindaco Di Lorito, cui è seguita la consegna di una targa ricordo per i 40 anni di impegno

A Spoltore va in pensione Sabrina Di Pietro, dirigente del settore "Servizi alla persona". Il suo incarico passa, temporaneamente, a Silvia Di Giosaffatte. Come consuetudine si è tenuto in Comune lo scambio di doni con il sindaco Di Lorito, cui è seguita la consegna di una targa ricordo per i 40 anni di impegno.

Decisamente commossa la signora Di Pietro nel discorso di commiato ai dipendenti: "Non è corretto dire che ho lavorato in questo Comune. Qui ci ho vissuto. Non è stato semplice in ogni occasione avere a che fare con me, al momento dell'assunzione ero per tutti la comunista intransigente. La mia storia professionale ha un po' seguito l'andamento delle sinistre in Italia: l'amministrazione comunale in questi anni ha permesso che i servizi sociali fossero inclusivi, aperti a tutti e senza discriminazioni, ed è stato possibile che qualsiasi cittadino vi accedesse senza segnalazioni dei politici".

E ancora: "Registrando i cambiamenti della società, abbiamo accolto infine le differenze di genere. Anche quando non ci sono stata", ha concluso, ricordando le esperienze lavorative come direttrice amministrativa della Asl di Chieti e L'Aquila: "Vi ho sentito sempre vicini. I miei colleghi non li voglio salutare perché abbiamo condiviso battaglie e scelte importanti. Sono amici con i quali ho condiviso tanto e vorrò ancora condividere in futuro. Ci vediamo lunedì, se mi chiamate ci sarò".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

La torta della tradizione: come preparare la pizza doce

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento