rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità

Pedaggi autostrade A24 e A25, i sindaci annunciano presidi ai caselli e proteste

Una manifestazione è stata indetta per il 19 settembre prossimo a Roma nel piazzale antistante il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti. Previste proposte di emendamenti alla prossima legge di stabilità e azioni giudiziarie

I sindaci e gli amministratori di Lazio e Abruzzo impegnati nella lotta contro il rincaro dei pedaggi autostradali, riunitisi a Carsoli, annunciano una manifestazione di protesta per il 19 settembre prossimo a Roma nel piazzale antistante il ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, avendo preso atto del mancato rispetto degli impegni inizialmente assunti dal ministero con la delegazione ricevuta il 5 luglio.

E' quanto si legge in una nota inviata dal sindaco di Castelli, Rinaldo Seca. All'evento saranno invitati cittadini, parlamentari, consiglieri regionali e provinciali di Lazio e Abruzzo, nonché le associazioni interessate e le organizzazioni sindacali. Nel contempo, prosegue la nota, si stanno programmando presidi presso tutti i caselli delle autostrade A24 e A25, proposte di emendamenti alla prossima legge di stabilità e azioni giudiziarie.

"La battaglia - annunciano i sindaci - continuerà finché il ministero non deciderà di dare un concreto riscontro alle richieste degli amministratori che rappresentano migliaia di cittadini costretti a subire un salasso ormai insostenibile e incompatibile con le problematiche che i loro territori, da anni, sono costretti ad affrontare". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pedaggi autostrade A24 e A25, i sindaci annunciano presidi ai caselli e proteste

IlPescara è in caricamento