Coronavirus, Parruti (Asl): "Con distanziamento i rischi di contagio si azzerano"

A dirlo, riguardo al contagio da Covid-19 (Coronavirus) in questa seconda fase della pandemia, è Giustino Parruti, direttore della Uoc (unità operativa complessa) della Asl di Pescara

«La possibilià che le attuali catene di trasmissione non si riescano a controllare con le misure attuali purtroppo esiste».
A dirlo, riguardo al contagio da Covid-19 (Coronavirus) in questa seconda fase della pandemia, è Giustino Parruti, direttore della Uoc (unità operativa complessa) della Asl di Pescara.

«La speranza», aggiunge Parruti all'Agenzia Dire, «è che un'aderenza totale alle misure di distanziamento sia vincente. Io passo più tempo con i pazienti Covid che con mia moglie e non ci siamo mai ammalati. Questo vuol dire che se siamo perfettamente aderenti alle misure di contenimento i rischi si azzerano. Se riuscissimo a giocarci ancora questa carta potremmo essere un'area virtuosa». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Arriva da Montesilvano il primo gel igienizzante per le mani multiuso al 98% naturale

  • Per il Tg1 l'Abruzzo diventa "#zonarozza": la gaffe spopola sul web

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Furto d'identità a Pescara, il caso finisce a "Le Iene" [VIDEO]

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

Torna su
IlPescara è in caricamento