rotate-mobile
Venerdì, 27 Maggio 2022
Attualità

Parruti dice sì all'app Immuni: "Ma non sia un pretesto per togliere le mascherine"

Il direttore dell'unità Malattie infettive dell'ospedale di Pescara sottolinea l'utilità dello strumento quando si accerta la positività di una persona, ma ribadisce che in termini preventivi sono fondamentali le misure già previste

Giustino Parruti dice sì all'app Immuni, ma ammonisce: "Non sia comunque un pretesto per togliere le mascherine". Il direttore dell'unità Malattie infettive dell'ospedale di Pescara sottolinea l'utilità dello strumento quando si accerta la positività di una persona, ma ribadisce che in termini preventivi sono fondamentali le misure già previste:

"L'app Immuni è uno strumento importante perché ci dà una mano in più, ci aiuta ad avere la certezza che non ci sia una variazione nella circolazione del virus. Tracciare i positivi e i loro contatti è l'unico modo che abbiamo per tenere sotto controllo la situazione, ma l'avvio dell'utilizzo dell'app non deve essere un pretesto per togliere la mascherina".

Ricordiamo che l'Abruzzo è tra i territori coinvolti nella sperimentazione dell'app. Parruti auspica la massima attenzione da parte dei cittadini, soprattutto per la fase che partirà dal 3 giugno in poi, quando si dovrebbero riaprire i confini regionali e nazionali: "Avremo in circolazione portatori sani che arrivano da aree caratterizzate da una maggiore diffusione del virus - sottolinea - A quel punto, togliere le mascherine o non rispettare le distanze sarà l'errore più grande che si possa fare".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Parruti dice sì all'app Immuni: "Ma non sia un pretesto per togliere le mascherine"

IlPescara è in caricamento