Domenica, 14 Luglio 2024
Attualità Castellamare / Via Raffaello Sanzio

Troppi curiosi dopo l'omicidio, il Comune chiude il parco Baden Powell

L'assessore uscente ai Parchi, Gianni Santilli, spiega la decisione: "Troppi curiosi, riapriremo tra qualche giorno"

È stato chiuso il parco Baden Powell di via Raffaello a Pescara dove domenica 23 giugno è stato assassinato Thomas Christopher Luciani di 16 anni.
Al cancello d'ingresso dell'area verde ora c'è una catena.

«Abbiamo deciso», chiarisce all'Ansa l'assessore ai Parchi Gianni Santilli, «di chiudere il parco per la continua e incessante presenza di persone e curiosi. Il viavai nelle ultime ore si era fatto crescente e per questo abbiamo deciso la chiusura per qualche giorno. Crediamo di riaprirlo entro un paio di giorni».

Ricevi le notizie de IlPescara su Whatsapp

Davanti all'ingresso, intanto, aumentano fiori, striscioni e bigliettini in ricordo del ragazzo ucciso da due coetanei. Le iniziali dei cognomi dei due presunti responsabili del delitto con le scritte "assassini" e "Christopher vive"; accanto un simbolo che ricorda quello dei "doni della morte" della celebre saga di Harry Potter. È quanto è stato scritto a grandi caratteri, con bombolette spray, sul prato sintetico del campetto di calcio del parco 'Baden Powell' di Pescara dove domenica scorsa è stato brutalmente assassinato Christopher Thomas Luciani, 17 anni ancora da compiere. Le scritte, ieri, sono state subito ripulite dal personale del Comune. Rimosso anche uno striscione dal tenore analogo. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi curiosi dopo l'omicidio, il Comune chiude il parco Baden Powell
IlPescara è in caricamento