rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Attualità

"Pappamondo": lo spettacolo dedicato alla casa e agli affetti famigliari con i baby attori dell'istituto comprensivo 1

La rappresentazione teatrale conclude il laboratorio dell'associazione Domenico Allegrino, inserito nel progetto L'Officina dei Legami, finanziato dall’Unione Europea- Next Generation e dall’Agenzia per la Coesione territoriale nell’ambito delle risorse del Pnrr.

Pappamondo - spettacolo teatrale

Con una rappresentazione dedicata alla casa e agli affetti familiari, si è concluso il laboratorio teatrale realizzato dall'associazione "Domenico Allegrino" odv (partner) nell’ambito del progetto “L’Officina dei legami”, finanziato dall’Unione Europea- Next Generation e dall’Agenzia per la Coesione Territoriale nell’ambito delle risorse del Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza).

I baby-attori delle scuole dell’infanzia “Andersen” e “Fontanelle” dell’istituto comprensivo Pescara 1 si sono esibiti in uno spettacolo intitolato “Pappamondo”, che ha proposto momenti di recitazione, canto e ballo ideati e coordinati dalle operatrici dell’associazione, Valeria Simona Preziosi e Anna Michetti.  Alla rappresentazione hanno preso parte anche alcuni genitori preparati dal regista abruzzese Antonio Tucci. Nel complesso, sono 130 i minori e 80 i nuclei familiari coinvolti in tutte le attività del progetto. 

I bambini, di età compresa tra i 3 e i 5 anni, hanno concluso il laboratorio teatrale avviato nello scorso mese di ottobre.

«Il teatro è uno strumento espressivo fondamentale per la crescita del bambino, che migliora il suo modo di relazionarsi con i compagni, conosce meglio se stesso e le proprie capacità e comprende che ci sono tanti modi di comunicare», ha sottolineato Antonella Allegrino, fondatrice dell’associazione. «Il laboratorio ha aiutato i bambini ad aprirsi, a socializzare e a esprimere le proprie emozioni. «Il tema sul quale hanno lavorato con le nostre operatrici è stato quello della casa e del nucleo familiare, sviluppato in più forme espressive e con un riferimento alla pappa, cioè al cibo che nutre il corpo ma anche la mente. I bambini sono stati coinvolti nella realizzazione di una casa dei propri sogni, un ambiente connotato da mura domestiche che diventano fredde se non c’è calore affettivo. Durante i laboratori, hanno realizzato un libro di disegni e testi che rappresenta una piccola narrazione del sogno insieme alla realtà vissuta da ciascuno di loro». A conclusione degli incontri, sono stati protagonisti dello spettacolo insieme ad alcuni genitori. «Ringrazio i bambini per le emozioni che ci hanno regalato, le famiglie che hanno permesso la loro partecipazione ai laboratori, la dirigente scolastica Teresa Ascione, che ha creduto nel progetto, e le docenti che ci hanno supportato e affiancato durante l’intero percorso», ha concluso Allegrino.

Il progetto “L’Officina dei legami” punta a coinvolgere bambini e genitori in attività psicopedagogiche, ludiche, sportive e sanitarie. Le attività rafforzano i servizi educativi e di cura già presenti sul territorio e necessari a soddisfare bisogni urgenti e in crescita della fascia dei beneficiari (bambini da 0 a 6 anni e nuclei familiari)

A realizzare le attività sono la cooperativa sociale “Orizzonte” di Pescara in qualità di capofila e, come partner l’Associazione “Domenico Allegrino” Odv, l’Asd “Bimbinsalute”, il “Club Aquatico Pescara” Ssd, il “Centro di aiuto alla vita” (Cav), il “Centro italiano femminile” provinciale (Cif), il Comune di Pescara, la cooperativa sociale “La Tata” Onlus, il “Centro per l’istruzione degli adulti” (Cpia) Pescara-Chieti e l’Istituto comprensivo Pescara 1. La rete è costituita da associazioni che hanno una vasta esperienza sia per la competenza nell’ambito di intervento sia per la vocazione alla realizzazione di iniziative di contrasto alla povertà educativa. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Pappamondo": lo spettacolo dedicato alla casa e agli affetti famigliari con i baby attori dell'istituto comprensivo 1

IlPescara è in caricamento