Ospedale di Penne, la denuncia della Fials: "Personale del reparto per il Covid19 senza spogliatoio e senza dispositivi di protezione"

Grave denuncia da parte della segreteria regionale che parla di condizioni ad alto rischio per il personale impiegato nel reparto del nosocomio dedicato ai malati di Covid19

Personale sanitario senza Dpi con alcuni infermieri costretti ad acquistare le visiere a spese proprie, ed ancora mancanza di spogliatoi idonei ed a norma per la vestizione con i lavoratori costretti a spogliarsi in uno studio medico senza avere a disposizione gli spazi previsti per le norme anticontagio, senza docce ed attrezzature di disinfezione per evitare di portare il virus all'esterno.

POSTICIPATA LA RIAPERTURA DELLA BRIONI

La Fials Pescara lancia l'allarme relativo all'ospedale di Penne ed in particolare al reparto che è stato allestito e dedicato interamente all'emergenza Coronavirus, dove secondo la segreteria regionale sarebbero in servizio tre medici ai loro primi incarichi, dove manca uno pneumologo ed un infettivologo e dove sarebbero presenti pazienti ricoverati da mesi per altre patologie e mai spostati che ora sarebbero infetti.

La Fials chiede intervienti immediati alla Asl ed alla Regione per mettere in sicurezza il personale sanitario per preservare la loro salute e quella dei pazienti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Ha i sintomi del Covid dopo la positività del coinquilino ma il tampone arriva dopo 20 giorni, il racconto di un pescarese

  • La cabina di regia mette l'Abruzzo in zona rossa, c'è l'annuncio di Speranza

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento