Attualità Riviera Nord / Viale Regina Elena

Un'ordinanza del Tar sospende la costruzione di un nuovo palazzo di pregio di 7 piani in pieno centro

Il tribunale amministrativo regionale obbliga il Comune a riesaminare la concessione edilizia rilasciata

Un'ordinanza del Tar obbliga il Comune di Pescara a riesaminare la concessione edilizia rilasciata a un'impresa di costruzioni per la realizzazione di un palazzo di 7 piani in pieno centro.
L'ordinanza è stata emessa alla fine di un contenzioso avanzato da alcuni residenti confinanti assistiti dall'avvocato Mario Ginetti.

I ricorrenti lamentavano ripercussioni negative sulla panoramicità, veduta,  salubrità, aereazione degli immobili di proprietà.

Tutto da rivedere, quindi, in quanto all’interno della fascia costiera (intesa come fascia di 50 metri dalla riviera) il Comune di Pescara, con una delibera del 2017, aveva previsto che gli interventi di ricostruzione in sostituzione di vecchi fabbricati con incremento volumentrico avrebbero dovuto rispettare i paramentri di cui al piano regolatore in relazione alle distanze e alle altezze. Dunque, la realizzazione di un palazzo con un'altezza superiore ai 21 metri all’interno della fascia costiera si pone in contrasto con la previsione di Prg che prevede un altezza massimo di 12,30 metri.

Il vincolo dell’altezza introdotto dal Comune e che, secondo l'ordinanza, non sarebbe stato rispettato in progetto, aveva la finalità di evitare nelle vicinanze del mare lo snaturamento del tessuto esistente con edifici di oltre 20 metri e di evitare di creare una sorta di cortina di edifici a ridosso della riviera. Inoltre il progetto in questione, che avrebbe dovuto mirare alla riqualificazione urbana e al miglioramento del patrimonio edilizio esistente, secondo il Tar appare illegittimo per il mancato rispetto degli indici di permeabilità, del rapporto di copertura e delle  densità arborea.

A oggi, dopo la demolizione del vecchio fabbricato, i lavori di riscostruzione sono fermi perché bisogna attendere una nuova pronuncia del Comune che dovrà riesaminare il progetto alla luce dei principi espressi nelle ordinanze del Tar.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un'ordinanza del Tar sospende la costruzione di un nuovo palazzo di pregio di 7 piani in pieno centro

IlPescara è in caricamento