Attività nei circoli ricreativi e culturali, l'ordinanza della Regione Abruzzo

Il protocollo di sicurezza, pubblicato oggi, stabilisce che bisogna privilegiare le attività a piccoli gruppi di persone, garantendo sempre il rispetto delle distanze

Attività nei circoli ricreativi culturali, l'ordinanza della Regione Abruzzo. Il protocollo di sicurezza, pubblicato oggi, stabilisce che bisogna privilegiare le attività a piccoli gruppi di persone, garantendo sempre il rispetto delle distanze. 

Per le attività che prevedono la condivisione di oggetti (come giochi da tavolo, biliardo e bocce) dovranno essere adottate modalità organizzative tali da ridurre il numero di persone che manipolano gli stessi oggetti, ad esempio predisponendo turni di gioco e squadre a composizione fissa.

Inoltre si dovrà obbligare all'uso della mascherina e alla disinfezione delle mani prima di ogni nuovo gioco, disinfettando i piani di lavoro, i tavoli da gioco e ogni oggetto fornito in uso agli utenti. Nel caso di utilizzo di carte da gioco è consigliata, infine, una frequente sostituzione dei mazzi di carte usati con nuovi mazzi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Covid-19, l'Abruzzo non uscirà dalla zona rossa il 4 dicembre: manca solo l'ufficialità

  • Cosa mangiare per rafforzare le difese immunitarie: 6 alimenti per fare il pieno di energia

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • L'Abruzzo resterebbe zona rossa fino al 10 dicembre in base al decreto, ma Marsilio punta ad anticipare

  • Tragedia nel Pescarese, pensionato rimasto vedovo si toglie la vita

Torna su
IlPescara è in caricamento