Due opere di street art dell'artista Donati Meyer in centro a Pescara dedicate al Covid ed all'omofobia [FOTO]

Le opere d'arte sono state realizzate fra via Trieste, via Siena e via Umbria. L'artista aveva realizzato a Pescara l'opera riguardante Salvini quando era ministro dell'interno

Due nuove opere d'arte, dedicate a due argomenti particolarmente importanti e d'attualità, realizzate a Pescara dall'artista Cristina Donati Meyer, che ha realizzato in pieno centro (in via Trieste, angolo Via Siena e in Via Umbria, angolo Via Siena), due grandi opere di street art.

L'artista già lo scorso anno aveva realizzato un'opera sempre in via Trieste, dedicata a Salvini che lo ritraeva in spiaggia a giocare con dei rubli russi. Questa volta gli argomenti sono l'omofobia ed il Covid19.

“Love is love”, rappresenta due ragazzi che si baciano, con l’intento anti omofobo di non dimenticare e sottovalutare l'episodio della violenta aggressione a due ragazzi avvenuta a giugno vicino alla nave di Cascella, quando un gruppo di sette giovani si scagliò contro uno studente omosessuale.

“L’amore è amore e non ammette discriminazioni di genere, sesso o etnia. L’amore va sempre rispettato. In questo Paese le aggressioni omofobe a danno di ragazzi e ragazze sono in preoccupante aumento, fomentate da una politica di odio e discriminazione, da prelati medioevali e da politicanti a caccia di voti reazionari. Se dei ragazzotti aggrediscono una coppia solo perché omosessuale, il problema è di tutti noi, è di civiltà. Ma quelli sono ignoranti e squadristi inconsapevoli. Molto più grave è se, invece, l’omofobia arriva dalle istituzioni, come il consiglio comunale di Pescara e il suo sindaco che non hanno voluto approvare una mozione di condanna dell’accaduto”

L'altra opera s'intitola “Le bagnanti ai tempi del Covid” e riprende l'opera di Picasso del 1907, ed è dedicata al Covid con le bagnanti che hanno tutte la mascherina, ricordando ai vacanzieri che il virus non va sottovalutato e non è ancora stato sconfitto, ed occorre ancora una certa cautela anche e soprattutto nei territori dove ha colpito meno violentemente, come l'Abruzzo.

Le giunoniche e naturali forme delle “bagnanti”, suggeriscono, inoltre, che ogni corpo è adatto alla spiaggia e alla “prova costume”, ignorando gli stereotipi maschili e maschilisti che vorrebbero le donne tutte anoressiche e rispondenti a canoni “pubblicitari”.

Bagnanti-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Incidente lungo l'asse attrezzato, auto si ribalta e prende fuoco: tamponamento tra altre 4, ferite 6 persone [FOTO]

  • Morto l'ex arbitro di calcio Stefano Pitocco, aveva 44 anni: Loreto Aprutino e Aia-Pescara in lutto

  • Uomo trovato morto nella sua camera dalla madre, tragedia nel Pescarese

  • Chiarita la causa del decesso dell'uomo trovato in una pozza di sangue nella sua camera dalla madre

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • Omicidio Jennifer Sterlecchini: annullata la condanna a 30 anni di carcere per Davide Troilo

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento