rotate-mobile
Attualità

Omicidio sulla strada parco, bocche cucite al termine del vertice in prefettura

All'incontro convocato dal prefetto Giancarlo Di Vincenzo oltre ai massimi rappresentanti delle forze dell'ordine anche il procuratore capo Bellelli e il sindaco Carlo Masci

Bocche cucite al termine del vertice tenutosi oggi in prefettura e convocato con urgenza dal prefetto Giancarlo Di Vincenzo a seguito dell'omicidio e il tentato omicidio consumatosi nel tardo pomeriggio di ieri in un bar della strada parco.

Presenti alla riunione del comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica anche il procuratore capo Giuseppe Bellelli oltre al questore Luigi Liguori, il sindaco Carlo Masci, l'assessore comunale alla sicurezza Adelchi Sulpizio e i massimi vertici di carabinieri e guardia di finanza. Un tavolo cui di certo il sindaco Masci ha portato, come annunciato, la richiesta di maggiori controlli sul territorio dopo quanto accaduto. Sull'episodio e le indagini, però, resta il massimo riserbo.

A perdere la vita in quello che è stato un vero e proprio agguato è stato l'architetto 66enne Walter Albi, mentre l'uomo che era con lui, Luca Cavallito, ex calciatore, resta in condizioni gravissime e si trova attualmente nel reparto rianimazione dell'ospedale di Pescara dove lotta tra la vita e la morte.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Omicidio sulla strada parco, bocche cucite al termine del vertice in prefettura

IlPescara è in caricamento