menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Omicidio Monia Di Domenico, un flash mob in piazza Salotto per chiedere giustizia

L'iniziativa è in programma oggi, 19 maggio, alle 17,30. Nei giorni scorsi è stata decisa la riduzione della pena per il suo assassino, Giovanni Iacone, perché i giudici non hanno ritenuto sussistente l’aggravante della crudeltà

Un flash mob in piazza Salotto per chiedere giustizia per Monia Di Domenico, la psicologa di Pescara ammazzata nel gennaio 2017 a Francavilla al Mare dal suo inquilino Giovanni Iacone. L'iniziativa è in programma oggi, 19 maggio, alle ore 17,30.

Nei giorni scorsi la Corte d'Assise d'Appello dell'Aquila ha deciso di ridurre la pena per il 49enne, che assassino' la proprietaria dell'appartamento nel quale viveva: inizialmente condannato a 30 anni con il rito abbreviato, ora Iacone dovrà espiare 17 anni di reclusione.

Gli amici e i parenti di Monia (compresi i genitori Doretta e Aldo Di Domenico) non accettano questo ulteriore sconto, con cui ritengono che la donna sia stata "uccisa una seconda volta", e per tale ragione manifesteranno tutto il proprio disappunto nel pomeriggio odierno.

La vittima, che aveva 45 anni, si presentò nell’appartamento di via Monte Sirente per riscuotere 2 mesi di affitto e venne massacrata con 16 colpi al volto e alla testa inferti con una grande pietra. L'omicida, poi, la finì con un pezzo di vetro di un tavolo andato in frantumi durante la colluttazione.

La riduzione della pena è scattata perché i giudici non hanno ritenuto sussistente l’aggravante della crudeltà, riconosciuta invece in primo grado. Iacone cercò di occultare il cadavere nel sottotetto della mansarda, ma lasciò una scia di sangue che permise ai carabinieri di ritrovare il corpo della povera donna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento