rotate-mobile
Domenica, 25 Settembre 2022
Attualità

Terminata la prima fase di "L’occhio del testimone", il progetto per studenti e professori in tempo di pandemia

Grazie al Centro studi Metiva Academy, con il project-manager associato Fabrizio Paluzzi, Pescara è protagonista in Europa. L'iniziativa è stata finanziata dal programma Erasmus+ dell’Unione europea. Prossima tappa a Cava de’ Tirreni

È terminata la prima fase del progetto "L’occhio del testimone" per studenti e professori in tempo di pandemia. Grazie al Centro studi Metiva Academy, con il project-manager associato abruzzese Fabrizio Paluzzi, Pescara è così diventata un'assoluta protagonista in Europa. L'iniziativa è stata finanziata dal programma Erasmus+ dell’Ue. La prossima tappa sarà a Cava de’ Tirreni, per poi spostarsi all'estero e andare in vari paesi: Spagna, Macedonia del nord, Bulgaria, Svezia e Norvegia.

"L’occhio del testimone" nei giorni scorsi ha visto scendere in campo gli studenti di diverse scuole pescaresi. Si è configurato come un teatro di narrazione e mediazione di metodologie e contenuti: i temi trattati hanno coinvolto circa 20 fra studenti e studentesse, di un'età compresa tra gli 11 e i 16 anni, che dal 24 gennaio al 6 febbraio si sono dati appuntamento negli spazi del Circolo Aternino, in piazza Garibaldi.

Il progetto, come detto, è stato curato dal Centro studi Metiva Academy: il project-manager associato Paluzzi ha coordinato i lavori, oltre che degli studenti anche del gruppo di artisti coinvolti negli stessi, tutti abruzzesi. L'iniziativa, per quanto riguarda la tappa che ha coinvolto la nostra città, ha potuto godere del patrocinio dell’assessorato comunale alla cultura. "Un'esperienza vissuta in prima persona dai ragazzi, durante queste giornate - ha commentato Fabrizio Paluzzi - Tornano a casa con un qualcosa in più, questo è lo scopo dei lavori”.

Dalle giornate di Pescara verranno prodotti i primi moduli, cui fa seguito quello in programma nei prossimi giorni a Cava de’ Tirreni, dedicato alla scrittura creativa. Al termine saranno anche realizzati un documentario didattico focalizzato sul mondo dei ragazzi e una miniserie di dieci episodi, tutto incentrato sulle peculiarità dell'adolescenza. Obiettivo del progetto è di migliorare i risultati scolastici degli studenti, nonché puntare alla maggiore gratificazione dei docenti nello svolgere la professione. Tutto è a disposizione sul canale YouTube "The Witness’ Eye - L’Occhio del testimone" al link https://www.youtube.com/channel/UCsNY7x6ziX8TYTT_DgUEmew.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Terminata la prima fase di "L’occhio del testimone", il progetto per studenti e professori in tempo di pandemia

IlPescara è in caricamento