rotate-mobile
Attualità

Nuovo decreto anti Covid del Governo: mascherine all'aperto, discoteche chiuse e riduzione della durata del green pass

Il ministro Speranza, assieme al coordinatore del cts Franco Locatelli e il portavoce cts Silvio Brusaferro ha illustrato le nuove misure per arginare il contagio da Covid

Il ministro della Salute Roberto Speranza, assieme al coordinatore del cts Franco Locatelli e il portavoce cts Silvio Brusaferro ha illustrato le principali misure contenute nel nuovo decreto del Governo approvato all'unanimità durante il consiglio dei ministri del pomeriggio, per contrastare la nuova avanzata del Covid e soprattutto della variante Omicron che, come spiegato dagli esperti, avrebbe una capacità di contagio di cinque volte superiore rispetto alla variante attualmente dominante, la Delta.

Fra i provvedimenti più importanti, le mascherine obbligatorie anche all'aperto e quelle di tipo Ffp2 in alcuni ambiti come trasporti a lunga percorrenza, trasporto locale, cinema e stadi. Proprio nei cinema sarà vietato consumare cibi e bevande, mentre la terza dose potrà essere somministrata già dopo 4 mesi dalla seconda, a differenza degli attuali 5 mesi di attesa. Sospesa o comunque rinviata una decisione per quanto riguarda l'estensione dell'obbligo vaccinale alla pubblica amministrazione e ad altre categorie. Locatelli, come riporta Ansa, ha dichiarato:

"Abbiamo gli strumenti, i vaccini, sia le evidenze che ci indicano in maniera molto chiara che i vaccini ci proteggono dalla possibilità di sviluppare la malattia in maniera grave - ha sottolineato - La dose booster incrementa l'efficacia vaccinale al 93% per la malattia grave e al 75% dal rischio di contagiarsi. Serve essere prudenti e associare ai comportamenti una copertura immunitaria adeguata. Ora siamo in cocircolazione con Delta. Per comprendere meglio la variante omicron c'e' un impegno a livello mondiale e in questa fase e' importante usare la massima prudenza"

Sul fronte delle scuole, il ministro ha ribadito che l'obiettivo del Governo è mantenere le lezioni in presenza, e si ipotizza uno screening straordinario degli studenti prima del rientro in classe a gennaio. Il green pass, dal primo febbraio, durerà solo sei mesi (attualmente ha una durata di nove mesi). Le mascherine Ffp2 saranno obbligatorie in cinema, eventi sportivi e mezzi di trasporto, e a tal proposito il Governo valuta la possibilità di offrire prezzi calmierati a questo genere di dispositivi di protezione.

Chiuse le discoteche, sale da ballo e affini fino al 31 gennaio, data fino alla quale saranno vietati eventi e feste che implichino assembramenti all'aperto. Il super green pass, ovvero quello riservato a vaccinati e guariti, sarà esteso anche alla consumazione al banco nei bar e ristoranti, oltre a musei e palestre. Anche nei centri benessere e centri termali, centri culturali, sociali e ricreativi, sale gioco, sale bingo e casinò sarà consentito l'accesso esclusivamente ai vaccinati e guariti".


 
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuovo decreto anti Covid del Governo: mascherine all'aperto, discoteche chiuse e riduzione della durata del green pass

IlPescara è in caricamento