rotate-mobile
Attualità Via Lago Isoletta

Nel nuovo asilo di via Lago Isoletta i bambini potranno godere dell'ambiente esterno anche in inverno: ecco il progetto [FOTO]

Il plesso scolastico sarà alimentato con un impianto fotovoltaico, totalmente accessibile e concepito per rispondere alle esigenze di un nuovo modello educativo

Ospiterà 60 bambini in quattro sezioni il nuovo asilo nido di via Lago Isoletta. La struttura ad un piano che sorgerà su una superficie di 600 metri quadrati lordi sarà totalmente accessibile e avrà una vera e propria “Aula all'aperto” vivibile tutto l'anno rispondendo così alle esigenze di una scuola che per i più piccoli diventa sempre più relazionale e meno frontale. L'edificio sarà realizzato a valere sui fondi pnrr (piano nazionale di ripresa e resilienza) con un investimento complessivo di un milione 581mila 386,40 euro.

È questa una delle quattro nuove strutture dedicate ai bambini che sorgeranno in città entro un anno e mezzo come annunciato dal sindaco Carlo Masci e il vicesindaco Gianni Santilli. Il bando è stato già espletato e nei prossimi giorni, valutate le offerte, saranno affidati i lavori ha spiegato lo stesso vicesindaco. Gli altri tre asili che saranno realizzati sono quello di via Santina Campana, quello di via Rubicone (l'unico che prevede la riconversione di una struttura esistente) e quello di via della Fornace Bizzarri oggetto di una battaglia legale che si chiuderà definitivamente con l'udienza di merito del consiglio di Stato il 20 luglio. Vicenda su cui continua il botta e risposta tra amministrazione e cittadini. 

Render del progetto definitivo per la realizzazione del nuovo asilo nido in via Lago Isoletta

Un'aula all'aperto per un progetto all'insegna della sostenibilità

L'asilo di via Lago Isoletta così come gli altri, sarà alimentato grazie ad un impianto fotovoltaico con il progetto orientato nel complesso alla sostenibilità, la compatibilità bioecologica e lo scarso impatto ambientale. L'obiettivo è garantire ai bambini che lo frequenteranno ambienti sani, dal punto di vista pedagogico, educativo, ma anche in termini di microclima. 

Una struttura all'insegna della continuità tra spazi interni ed esterni con questi ultimi che prevedono anche una vera e propria “Aula all'aperto” come valida alternativa in inverno al giardino comune. Uno spazio vivibile tutto l'anno grazie alla perimetrazione su tutti e quattro i lati che terranno al riparo i piccoli dai venti freddi garantendo loro un ambiente sempre confortevole. Si tratta infatti, si legge nella relazione tecnica, di "un'estensione dell'aula ordinaria nell’ambiente esterno destinata ad attività di gioco, pranzo e riposo, utilizzabile anche nelle stagioni fredde in quanto spazio aperto, ma al tempo stesso riparato".

Per quanto riguarda gli alberi che sono presenti nell'area nessuno di questi, si legge ancora, sarà abbattuto: è previsto l'espiantato e la ricollocazione nella stessa area dell'intervento con altri alberi da fusto che saranno posizionati nel parcheggio che sarà realizzato.

Una struttura “connessa” e accessibile

I quattro moduli previsti sono un'area comune, uno spazio riposo circoscritto, un'area servizi igienici aperta e collegata all'area comune e l'Aula all'aperto già citata. Al suo interno non mancheranno la centrale termica, la lavanderia, i servizi igienici, un ripostiglio, l’ufficio per i coordinatori, lo spogliatoio per insegnanti, la cucina con il relativo deposito e un'area di spogliatoio con bagno annesso.

L'edificio avrà una forma rettangolare e sarà costituito da una struttura in acciaio, pilastri in acciaio e una copertura formata da travi in acciaio e tavolato in legno.

Attenzione è stata posta, come deve essere, anche all'abbattimento delle barriere architettoniche. Se all'interno dell'edificio il problema dei dislivelli non esiste, per quanto riguarda l'esterno saranno realizzate rampe con un'inclinazione minore o pari all'8 per cento così come previsto dalle norme.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nel nuovo asilo di via Lago Isoletta i bambini potranno godere dell'ambiente esterno anche in inverno: ecco il progetto [FOTO]

IlPescara è in caricamento