menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Nuovi ambulatori a Pianella per fronteggiare l'emergenza Covid-19

L'amministrazione comunale, dopo la consegna dei saturimetri ai medici di base e l’acquisto della nuova strumentazione per il mezzo di soccorso della postazione 118, ha deciso di puntare sull’adeguamento dei locali posti al primo piano della scuola dell’infanzia

Nuovi ambulatori realizzati a Pianella allo scopo di fronteggiare l'emergenza Covid-19 (Coronavirus). 
L'amministrazione comunale, dopo la consegna dei saturimetri ai medici di base e l’acquisto della nuova strumentazione per il mezzo di soccorso della postazione 118, ha deciso di puntare sull’adeguamento dei locali posti al primo piano della scuola dell’infanzia.

Lo scopo è quello di ottenere nuovi spazi sanitari da adibire ad ambulatori autonomi e funzionali, in grado di rispondere alle esigenze della cittadinanza, a partire dalla fase relativa alla vaccinazione, prevista già nei primi mesi del nuovo anno.

La struttura avrà accessi autonomi rispetto a quelli della scuola dell’infanzia, prevedendo anche la collocazione di un ascensore e l’eliminazione delle barriere architettoniche, nonché il rifacimento integrale di tutta la parte impiantistica termica ed elettrica. Lo stabile ha subito negli ultimi anni un radicale intervento di messa in sicurezza sismica che ha innalzato il grado di efficienza a 1, rendendo di fatto la struttura oltremodo sicura. I lavori, vista anche la fase emergenziale, saranno avviati al più presto, e garantiranno il completamento e l’adeguamento di una parte dell’edificio attualmente non utilizzata, in passato occupata dalla direzione didattica.

«Ci troviamo di fronte a una emergenza sanitaria senza precedenti che deve indurci ad adottare ogni provvedimento utile per limitare i rischi e alleviare i disagi alla cittadinanza, afferma il sindaco Marinelli, «proprio per questo abbiamo deciso di investire in un’opera strategica che potrà essere utilizzata già nella prossima fase legata alle vaccinazioni e agli screening di massa e, una volta terminata la crisi pandemica, la posizione centrale e l’alto grado di resistenza sismica, ne prefigurano varie ulteriori destinazioni di pubblica utilità».

Tra gli scopi dei nuovi ambulatori anche quello di non gravare sugli ospedali di Pescara e Chieti, limitando ulteriormente gli spostamenti e i relativi rischi di assembramento che ne conseguono. I lavori saranno avviati ai primi di gennaio con conclusione in breve tempo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento