rotate-mobile
Attualità

Il referente abruzzese dei No green pass Liberati positivo al Covid: "Febbre a 40, ma ora sto bene"

Nico Liberati, referente abruzzese del movimento contrario alla certificazione verde, è risultato positivo al Coronavirus ma adesso sta già meglio

Nico Liberati, pescarese referente del abruzzese del comitato No green pass-Non toccate i minori, è risultato positivo al Covid-19 nei giorni scorsi.
Dopo aver avuto per due giorni la febbre molto alta fino a 40, adesso Liberati sta meglio e sembra aver superato la fase peggiore.

È lui stesso a raccontare quanto avvenuto: «Ero di ritorno da un impegno di lavoro in Lombardia al confine con la Svizzera il 24 novembre e ha iniziato a pizzicarmi la gola. Credevo fosse dovuto al grande freddo che avevo preso al nord. Nel dubbio, dopo aver chiesto a qualche amico medico ho assunto qualche anti infiammatorio».

«Poi invece», prosegue Liberati, «il 30 novembre mi è scoppiata la febbre a 40 e il giorno dopo il tampone al quale mi sono sottoposto è risultato positivo. È un virus molto aggressivo ma dopo due giorni la febbre è andata via e adesso sto bene. Sono rimasto a casa e ho preso antiinfiammatori, antibiotici e vitamine D e C». 

Adesso Liberati è in attesa del secondo tampone molecolare che verrà eseguito dopodomani, sabato 11 dicembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il referente abruzzese dei No green pass Liberati positivo al Covid: "Febbre a 40, ma ora sto bene"

IlPescara è in caricamento