rotate-mobile
Attualità Viale della Pineta

Multe a Ferragosto, la protesta di un cittadino: "Sanzionate anche auto che non davano fastidio"

Vigili urbani al lavoro anche nella giornata di ieri, 15 agosto. Ma c'è chi non ha gradito accusando la polizia municipale di un eccessivo zelo

C'è, immancabilmente, anche chi protesta per le contravvenzioni che i vigili urbani di Pescara hanno fatto ieri in occasione della giornata di Ferragosto. L'accusa rivolta alla polizia municipale è quella di un eccessivo zelo, anche nei confronti di situazioni che non arrecavano disagio e non davano fastidio.

Un cittadino ci fa notare quanto segue: "Tolleranza zero per le auto parcheggiate in zone vietate anche se non creavano intralcio alla normale circolazione e in aree prive di spazi alternativi. Un vero affare per l'amministrazione comunale che ama Pescara e, soprattutto, i turisti. In nome della trasparenza sarebbe interessante conoscere quante multe sono state elevate nel giorno di Ferragosto".

Ebbene, come riportato da IlPescara.it, in tutto sono state 389 le multe fatte in città tra sabato 13 e lunedì 15 agosto, la gran parte delle quali sono state elevate proprio per divieto di sosta. E in questo caso, con buona pace del nostro lettore, non possono esistere eccezioni.

Il vice sindaco Gianni Santilli è categorico a tale riguardo: "Le regole vanno rispettate e i cittadini devono iniziare ad abituarsi a questa realtà", afferma. "All'amministrazione comunale non interessa fare cassa: più semplicemente, ognuno deve fare la sua parte e i vigili fanno la loro. Se una macchina è parcheggiata in modo sbagliato, il vigile fa la multa e basta. Chi lo decide se un'auto intralcia o meno? Se la vettura è messa male, è giusto che il responsabile paghi. Punto".

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Multe a Ferragosto, la protesta di un cittadino: "Sanzionate anche auto che non davano fastidio"

IlPescara è in caricamento