rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Attualità Spoltore

Una mozione contro la guerra in Ucraina approvata dal consiglio comunale di Spoltore

L'assise civica ha votato una mozione presentata dal presidente Lucio Matricciani

Una mozione contro la guerra in Ucraina.
È quella che ha votato all'unanimità il consiglio comunale di Spoltore nel corso della seduta di ieri, giovedì 3 marzo.

Nel documento, presentato dal presidente Lucio Matricciani a nome di tutti i consiglieri, si esprime solidarietà alla popolazione e una condanna della guerra.

Ricordato l'articolo 11 della Costituzione, con il quale l'Italia ripudia la guerra come strumento di offesa alla libertà degli altri popoli, la mozione impegna il consiglio "a creare ogni possibile mobilitazione per la pace, in concorso con le altre istituzioni locali e con la società civile che si oppone a ogni violazione del diritto internazionale, della democrazia e opera per favorire la pacifica convivenza dei popoli". Per questo invita il sindaco e la giunta, oltre ai rappresentanti del territorio nelle diverse sedi istituzionali "a sollecitare il governo affinché ogni sforzo diplomatico venga posto in essere per promuovere e facilitare la cessazione delle ostilità" e "a sostenere il governo affinché sia incisivo in sede internazionale per evitare le gravi ricadute sociali ed economiche anche nel nostro Paese, specie per quanto riguarda l'energia, il turismo e le esportazioni".

«Gli eventi a cui stiamo assistendo in Ucraina», spiega Matricciani, «mettono in pericolo la vita di tanti civili e rendono concreto il rischio di coinvolgere tutta l’Europa in una terribile guerra». "I Comuni, le Province e le Regioni, ricorda ancora la mozione, hanno la responsabilità di dare voce alla domanda di pace e di giustizia dei propri cittadini, e di agire coerentemente per "fare pace" costruendo comunità, proteggendo le persone più vulnerabili e promuovendo il rispetto dei diritti umani. Al termine della seduta è intervenuto anche il sindaco Luciano Di Lorito, che ha partecipato alla riunione dedicata in prefettura per organizzare la macchina degli aiuti, aggiornando sulla situazione: «Ci sono ancora molti aspetti da definire», conclude, «ma la città di Spoltore come sempre sarà pronta a fare la propria parte».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Una mozione contro la guerra in Ucraina approvata dal consiglio comunale di Spoltore

IlPescara è in caricamento