rotate-mobile
Venerdì, 21 Giugno 2024
Attualità

La motovedetta della capitaneria di porto di Pescara in missione nel Mar Ionio per il controllo dei migranti

Il mezzo navale della guardia costiera pescarese ha mollato gli ormeggi nella mattinata di martedì 9 maggio per raggiungere l'area ionica

Anche la motovedetta Cp 292 della capitaneria di porto di Pescara è in missione nell'area Ionica per il controllo degli immigrati che giungono dall'Africa.
Il mezzo navale ha mollato gli ormeggi dal porto di Pescara alla presenza del comando della direzione marittima di Pescara per impiego nell’area ionica.

Tale missione è finalizzata a potenziare l’attività di border surveillance e sar (search and rescue) relativa ai flussi di immigrazione irregolare.

Si tratterà di una missione particolarmente impegnativa in considerazione dell’attuale situazione geopolitica mondiale. «La salvaguardia della vita umana in mare resta una prerogativa del Corpo delle capitanerie di porto che impegna giornalmente ingenti dispositivi in mare e a terra per il conseguimento dei compiti cui è preposta», dice il direttore marittimo di Pescara, capitano di vascello Fabrizio Giovannone.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La motovedetta della capitaneria di porto di Pescara in missione nel Mar Ionio per il controllo dei migranti

IlPescara è in caricamento