Monopattini, a Pescara quasi mille noleggi al giorno ma dalla seconda multa non si potranno più usare

La commissione Mobilità traccia il bilancio del primo mese e quello che emerge è che il nuovo mezzo alternativo piace ai pescaresi, soprattutto ai più giovani

Ha avuto successo l'introduzione dei monopattini elettrici a noleggio nel territorio comunale di Pescara.
La commissione Mobilità traccia il bilancio del primo mese e quello che emerge è che il nuovo mezzo alternativo piace ai pescaresi, soprattutto ai più giovani.

Nei primi 30 giorni, sono state registrate almeno 6 mila corse a settimana ovvero poco meno di mille al giorno. 

Sono in totale circa 11 mila i chilometri percorsi con i monopattini elettrici. «Va però migliorata la sensibilizzazione nei confronti della popolazione», dice il presidente Armando Foschi, «ricordando che il monopattino non è un giocattolo, che è vietato l’uso ai minori di 14 anni, mentre tra i 14 e i 18 anni l’uso impone di indossare casco e giubbino di protezione. Obblighi oggi ignorati che hanno generato una pioggia di multe che, a partire dai prossimi mesi diverranno ancor più rigorose prevedendo anche altri due step sanzionatori: alla prima multa l’utente sorpreso in infrazione riceverà un avviso di alert, alla seconda multa verrà cancellato il suo account, dunque l’utente non potrà più noleggiare i monopattini in tutte le città in cui il servizio è fornito dalla società Helbiz». 

A oggi, lunedì 24 agosto, sono 200 le multe elevate dalla polizia municipale mentre il percorso medio del pescarese dura 13 minuti e mezzo per una percorrenza media di 2,2 chilometri. Ma entro qualche settimana verrà introdotto un sistema per il quale alla prima multa, l’utente che comunque si è registrato per il noleggio del mezzo, sia esso il reale fruitore o, magari, il genitore del minore, riceverà un cartellino giallo di censura o richiamo con la notifica dell’errore commesso nell’utilizzo del mezzo; alla seconda infrazione scatterà il cartellino rosso, ovvero la Helbiz cancellerà l’account del fruitore dall’elenco delle persone che possono sbloccare e noleggiare il mezzo, inserendolo in una black list nazionale. Un espediente che servirà anche a incentivare un uso responsabile, consapevole e utile dei monopattini, che, appunto, non sono giocattoli o dei passatempo.

«Spiace constatare», aggiunge Foschi, «che spesso gli stessi fruitori non abbiano capito lo spirito di questa rivoluzione green della nostra mobilità e allora vediamo monopattini che sfrecciano a tutta birra sui marciapiedi, accanto ai pedoni, facendo la gimcane tra le auto, con due viaggiatori a bordo anziché uno come previsto dal codice della strada. Per non parlare dei danneggiamenti: monopattini abbandonati sono stati ritrovati dentro le fontane di piazza dei Grue, o all’interno della Riserva naturale dannunziana gettati tra i rovi».

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Pescara usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Uomo ritrovato morto nella sua stanza dal padre anziano, tragedia in viale Bovio

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Cerbiatto corre sul lungomare sud di Pescara, il video fa il giro del web

  • Cerca casa in affitto a Pescara e dintorni ma le viene chiesto se sia italiana, caso di discriminazione accaduto a una ragazza

Torna su
IlPescara è in caricamento