rotate-mobile
Mercoledì, 26 Gennaio 2022
Attualità

Coronavirus, Milo Vallone scrive a Conte: "Attrezzare piccoli ospedali nei palasport"

L'attore e regista pescarese ha inviato una lettera aperta al premier per fargli una proposta in merito all'attuale emergenza sanitaria legata al coronavirus: "Si sacrificherebbero per 1 o 2 mesi solo alcune attività sportive e non tutti i settori del tessuto sociale"

L'attore e regista pescarese Milo Vallone ha inviato una lettera aperta al presidente del consiglio, Giuseppe Conte, per fargli una proposta in merito all'attuale emergenza sanitaria legata al coronavirus: "Allestire 100 campi/presidi ospedalieri (“Ospedaletti”) e attrezzarli con le dovute strumentazioni".

"Dato che la madre di tutte le emergenze in questa vicenda è la carenza di posti e strutture dove accogliere con le dovute attenzioni e possibilità curative i cittadini infetti - scrive Vallone nella missiva - perché non si è pensato di allestire degli “ospedaletti” nei tanti, tantissimi, palazzetti dello sport sparsi sul territorio nazionale? Ogni comune ne ha più d’uno, addirittura anche i paesi e centri più piccoli ne sono talvolta dotati".

Secondo Vallone, questa soluzione apporterebbe molti effetti positivi:

"Poter far lavorare migliaia di medici, paramedici, infermieri finora non occupati. Liberare gli ospedali dallo stanziamento delle persone infette che stanno letteralmente mandando in tilt gli altri reparti che ospitano in molti casi degenti con patologie altrettanto (se non più) serie. Si sacrificherebbero per 1 o 2 mesi solo alcune attività sportive (che sarà un’inezia indennizzare) e non tutti i settori del tessuto sociale".  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Coronavirus, Milo Vallone scrive a Conte: "Attrezzare piccoli ospedali nei palasport"

IlPescara è in caricamento