Il toccante messaggio di un'infermiera: "Grazie ai pazienti che ci mettono in mano le loro storie"

Una donna che lavora come infermiera all’ospedale ha scritto queste parole, dense di significato, e le ha accompagnate con una foto che mostra un toccante messaggio indirizzato da alcuni figli alla loro mamma, ricoverata nel reparto di Geriatria

Una donna che lavora come infermiera all’ospedale di Pescara ha scritto queste parole, dense di significato, e le ha accompagnate con una foto che mostra un toccante messaggio indirizzato da alcuni figli alla loro mamma, ricoverata nel reparto di Geriatria (il biglietto è stato trovato su un comodino):

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Quando fuori tutto si spegne rimane un posto in cui non è mai notte e dove, a volte, non è facile restare. Spesso non sai chi hai davanti, chi entra ti guarda, ti mette in mano la sua storia e da quel momento entri anche tu a farne parte. È così che quando la luce non si spegne e la paura inizia ad arrivare, un piccolo biglietto trovato per caso ti ricorda che hai una storia da proteggere e che chi entra lascia sempre qualcuno fuori che aspetta. Il mio grazie va a tutti i pazienti che ci mettono in mano le loro storie e a chi, lì fuori, resta col cuore in gola. Grazie perché quando noi smettiamo un po’ di crederci ci siete voi a ricordarci che sono i piccoli gesti che fanno grande il mondo. Vorrei dire a ognuno di voi che stare lontani non vuol dire perdersi, vuol dire solo far fare all’amore salti più grandi».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Che paura la Pantafica! Storia della spaventosa leggenda abruzzese

  • Morto l'ex arbitro di calcio Stefano Pitocco, aveva 44 anni: Loreto Aprutino e Aia-Pescara in lutto

  • Uomo trovato morto nella sua camera dalla madre, tragedia nel Pescarese

  • Chiarita la causa del decesso dell'uomo trovato in una pozza di sangue nella sua camera dalla madre

  • Morto l'uomo di Città Sant'Angelo colto da un infarto mentre correva con la moglie

  • È morto Antonello Luzi, volto noto delle tv private pescaresi

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
IlPescara è in caricamento