rotate-mobile
Venerdì, 20 Maggio 2022
Attualità

Mense scolastiche Pescara, pasto da casa in attesa della ripartenza del servizio

Incontro ieri pomeriggio tra amministrazione comunale e dirigenti scolastici per trovare una soluzione alternativa in attesa della ripartenza del servizio mensa

Potrebbe essere il pasto da casa la soluzione tampone nelle scuole di Pescara in attesa della ripartenza del servizio mensa, sospeso dopo lo scioglimento del contratto con la Cirfood.
Questa l'ipotesi che è emersa ieri pomeriggio, venerdì 21 settembre, al termine di un incontro che si è svolto a palazzo di città tra amministrazione comunale e dirigenti scolastici.

Il sindaco Marco Alessandrini, l'assessore Giacomo Cuzzi e il dirigente e il responsabile del servizio Ristorazione Fabio Zuccarini ed Enrica Di Paolo, i consiglieri Piero Giampietro e Maria Ida D’Antonio, il capo di Gabinetto Fabrizio Paolini hanno fatto il punto della situazione insieme ai dirigenti scolastici dei 10 Istituti comprensivi cittadini.
Il Comune, dopo aver ricevuto il rifiuto da parte della ditta seconda classificato dopo la Cirfood proverà a interpellare la terza nella speranza di poter evitare l'indizione di un nuovo appalto.

Queste le parole di sindaco e assessore:

«L’obiettivo comune è quello di favorire la più rapida ripresa del servizio mensa, allineandolo alla partenza del tempo pieno, ipotizzando la metà del mese di ottobre come termine possibile. L’opportunità aggiuntiva del pasto da casa sarà allineata all’avvio del servizio mensa, per esigenze tecnico-organizzative. I Consigli di Istituto provvederanno in tempo utile all’approvazione del regolamento relativo al pasto da casa, a cui le scuole stanno già lavorando e che sarà uguale per tutti gli Istituti e rispettoso delle prescrizioni che saranno impartite dalla Asl».

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mense scolastiche Pescara, pasto da casa in attesa della ripartenza del servizio

IlPescara è in caricamento