rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Attualità

500 medici in pensione sono pronti a tornare in servizio: "Fateci formare nuovi operatori"

L'intenzione è stata ufficializzata dal professor Raffaele Tenaglia, ex primario di Urologia all'ospedale di Pescara, e dal dottor Walter Palumbo. I professionisti fornirebbero il loro contributo a carattere puramente volontario

Più di 500 tra medici, infermieri e operatori socio-sanitari in pensione sono pronti a tornare in servizio, lanciando un appello al governatore Marsilio: "Fateci formare nuovi operatori".

L'intenzione è stata ufficializzata dal professor Raffaele Tenaglia, ex primario di Urologia all'ospedale civile 'Spirito Santo' di Pescara, e dal dottor Walter Palumbo. I professionisti fornirebbero il loro contributo a carattere puramente volontario. Ecco cosa si legge in una lettera indirizzata al presidente della Regione Abruzzo:

"Abbiamo deciso di chiamarci 'i riservisti' perché nel passato, in periodo di guerra, e questa lotta contro il Coronavirus è una guerra, il Paese per aumentare la sua forza combattiva richiamava in servizio coloro i quali avevano lasciato il servizio militare attivo".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

500 medici in pensione sono pronti a tornare in servizio: "Fateci formare nuovi operatori"

IlPescara è in caricamento