Attualità

Medici contro architetti nella partita del cuore per sostenere l'Associazione Alzheimer Uniti

La partita di solidarietà ha visto di fronte i medici e gli architetti pescaresi all'antistadio come ha spiegato il presidente della commissione ambiente Petrelli, che ha partecipato all'incontro

Medici ed architetti pescaresi sono scesi in campo per la partita del cuore all'antistadio, allo scopo di raccogliere fondi destinati all'Associazione Alzheimer Uniti di Pescara del presidente Carlo D'Angelo. Lo ha fatto sapere il presidente della commissione ambiente del Comune Ivo Petrelli, che ha partecipato all'incontro di calio.

L'obiettivo, spiega Petrelli, era quello di dare un aiuto concreto alle associazioni che operano nel terzo settore, a contatto con malati e le loro famiglie e che poggiano la loro esistenza sul volontariato e sulle donazioni:

L’Associazione Alzheimer Uniti è una di queste associazioni, nata per supportare le sempre più numerose famiglie che purtroppo contano all’interno del proprio nucleo un paziente affetto da sindrome di Alzheimer, una patologia terribile che determina un inesorabile decadimento delle facoltà cognitive del malato e che ha ripercussioni sull’equilibrio di tutta la famiglia che, nell’associazione, trova supporto anche psicologico, sostegno, fosse anche solo una parola di conforto e di incoraggiamento che però sono fondamentali per chi sta vivendo tale condizione.

La partita ha visto scendere in campo i medici e gli architetti per 90 minuti, divertendosi, ridendo, scherzando senza pensare al risultato finale ma uniti per raccogliere una piccola somma da donare all'associazione che anche durante il Covid ha continuato ad operare.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Medici contro architetti nella partita del cuore per sostenere l'Associazione Alzheimer Uniti

IlPescara è in caricamento