Dopo essere guarito dal Covid Maurizio Acerbo dona il plasma iperimmune

Il segreterario nazionale di Rifondazione ha fatto sapere che il suo plasma è risultato idoneo alla donazione per la cura con la terapia del sangue per i pazienti Covid

Il segretario nazionale di Rifondazione Comunista ed ex consigliere regionale e comunale Maurizio Acerbo donerà il suo plasma ai pazienti attualmente malati di Covid. Il politico pescarese, infatti, che è guarito dall'infenzione, è risultato idoneo a donare il suo plasma nell'ambito della terapia che viene utilizzata dagli ospedali assieme a quelle farmacologiche per combattere il virus nei pazienti malati.

Acerbo lo ha fatto sapere attraverso un post sul suo profilo Facebook, dove per tutta la sua malattia (è stato ricoverato in ospedale per diverse settimane) ha continuato ad aggiornare tutti sulle sue condizioni di salute:

Mi hanno appena comunicato che "Test di neutralizzazione altissimo". Ho chiesto alla dott.sa del Centro Trasfusionale cosa significa e mi ha risposto: "che i tuoi anticorpi sono una bomba". Lunedì quindi vado a donare il mio plasma che sarà usato per terapie su altri malati

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

Torna su
IlPescara è in caricamento