Matrimoni, a Spoltore ci si potrà sposare anche nelle strutture ricettive

Questa la novità annunciata dal sindaco Luciano Di Lorito che apre alla possibilità di celebrare matrimoni civili all'interno di luoghi privati

I matrimoni civili a Spoltore potranno essere celebrati anche nei luoghi privati con particolare attenzione alle strutture ricettive del territorio.
Questa la novità annunciata dal sindaco Luciano Di Lorito che apre alla possibilità di celebrare matrimoni civili all'interno di luoghi privati.

Il rito, che solitamente si tiene all'interno del palazzo municipale, con un provvedimento della giunta comunale è già possibile anche all'aperto: sul Torrione, nel piazzale del Convento, nella Villa Acerbo di Caprara.

In seguito è stata anche aggiunta la sede della Società Operaia di Mutuo Soccorso come primo luogo privato dove è possibile celebrare i matrimoni: adesso l'amministrazione ha deciso di consentirlo anche a strutture ricettive che ne abbiano interesse. Per questo motivo nelle prossime settimane sarà pubblicato un avviso pubblico attraverso il quale gli operatori potranno manifestare il loto interesse. 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L'amministrazione ha così chiesto agli uffici di avviare la procedura per la pubblicazione di un'avviso per la manifestazione d'interesse da parte degli operatori e l'individuazione di luoghi privati/strutture ricettive di particolare pregio storico, architettonico, ambientale o artistico per la celebrazione di matrimoni con rito civile: la richiesta, da potrà presentare all’inizio di ogni anno e valida per almeno tre, dovrà essere sottoposta all’approvazione della giunta comunale. Tra breve sarà anche rideterminato il tariffario per la celebrazione dei matrimoni, tenendo conto del "servizio offerto fuori della casa comunale e del valore aggiunto che questo apporta alla cerimonia.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • I gilet arancioni manifestano a Pescara: “Cacciare Conte, sì a un nuovo parlamento”

  • È morto Tonino Renzitti, il tabaccaio di piazza Salotto

  • Tragedia nell'ospedale di Pescara, uomo precipita dal settimo piano e muore

  • Recuperata auto rubata a Pescara dopo inseguimento su autostrada A14 con veicolo abbandonato in discesa

  • Coronavirus, l'Abruzzo piange altre 4 vittime: erano tutte di Pescara e provincia

  • Febbo rassicura il settore dei giochi e scommesse: "Dalla conferenza Regioni è arrivato l'ok alla riapertura"

Torna su
IlPescara è in caricamento