rotate-mobile
Mercoledì, 25 Maggio 2022
Attualità

Masci sullo stop alla somministrazione degli alcolici: "Cerchiamo una mediazione"

Il sindaco sullo scontro con gli esercenti sul divieto dalla mezzanotte in poi: "orari sempre rivisti quando necessario, impossibile accontentare tutti, ma serve un punto di equilibrio"

L'amministrazione continuerà a svolgere il suo ruolo di “mediazione cercando di trovare una soluzione che spesso scontenta tutti, ma che è la migliore per far funzionare la città perché su questo punto le tematiche sono tante, soprattutto lo sono i pensieri, le idee e i ragionamenti e noi ragioniamo per il bene di Pescara”.

Così il sindaco Carlo Masci a IlPescara sul nuovo scontro nato con gli esercenti dopo che il prefetto con una lettera invita alle forze dell'ordine, ha chiesto loro di far sì che si rispetti quanto previsto dalla legge del 2001 in materia di somministrazione degli alcolici: mezzanotte. Esercenti convocati proprio ieri dall'amministrazione per affrontare il tema su cui, dunque, spiragli potrebbero aprirsi. Quello del prefetto, precisa Masci, è per ora solo un richiamo per un tema, quello della movida, che tiene impegnati tutti i sindaci del Paese nel tentativo di trovare soluzioni tali da garantire “un punto di equilibrio tra chi ha diritto di dormire e chi ha diritto di esercitare la propria attività”.

Punto di equilibrio che, in realtà, ammette, quasi mai si trova “perché ciascuno rivendica le proprie ragioni, quindi i sindaci devono necessariamente cercare di far funzionare le cose sia per chi viene a divertirsi sia per chi vuole riposare. Lavoriamo alla mediazione come abbiamo sempre fatto – aggiunte – affinché tutti possano svolgere le loro funzioni. Il problema dei problemi oggi nelle città è la movida, problema che si è accentuato dopo il covid perché oggi le persone che escono vogliono avere la libertà di esprimersi totalmente, ma quando questo non è possibile non è possibile”. Un lavoro di mediazione che dunque, chiediamo a Masci, potrebbe veder cambiare l'orario attualmente previsto dalla legge per la somministrazione degli alcolici? “Gli orari – conclude – li abbiamo sempre rivisti ragionando in maniera concreta nel periodo estivo e natalizio. Continueremo a farlo per il bene della città”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Masci sullo stop alla somministrazione degli alcolici: "Cerchiamo una mediazione"

IlPescara è in caricamento