rotate-mobile
Mercoledì, 19 Gennaio 2022
Attualità

Morto Mario Di Giandomenico, per tutti era "il Mister"

Di Giandomenico aveva 75 anni e i funerali sono in programma domani, martedì 21 dicembre, nella chiesa dello Spirito Santo a Pescara

È morto Mario Di Giandomenico, a Pescara conosciuto da tutti come "il Mister".
Aveva 75 anni e lascia la moglie Filomena e i figli.

La camera ardente è stata allestita nella casa funeria "Dimora del silenzio" in via Massimo D'Antona a Montesilvano.

Mentre l'ultimo saluto verrà a Di Giandomenico verrà dato domani, martedì 21 dicembre, alle ore 15 con le esequie in programma nella chiesa dello Spirito Santo.

La notizia della scomparsa di Di Giandomenico ha fatto rapidamente il giro della città e sono stati molteplici i messaggi di cordoglio e i ricordi. Tra questi anche quello del sindaco Carlo Masci che scrive: «Oggi ci ha lasciato Mario Di Giandomenico, per tutti noi era il Mister, ma lui era molto di più di un allenatore, era un educatore, era un amico, era un conoscitore della vita, era un dispensatore di saggezza attraverso aneddoti e costruzioni di frasi mirabolanti. Con i suoi modi di fare, da nobile di Provincia, affascinava tutti noi, ragazzi di un mondo in cui bastavano una stretta di mano, una pacca sulle spalle, una spiaggia libera, quattro pali conficcati sulla sabbia per sentirci Rivera, Mazzola, Pelè. Noi eravamo i ragazzi di villa Bianca, lui era il mattatore del campo, con le sue mitiche finte, i suoi discorsi intrisi di filosofia e di parafrasi. Ascoltarlo era un piacere, poi finiva sempre a risate. Lui non era il "barbiere", ma il "mago del capello", lavorava come diceva lui, quando diceva lui, con chi diceva lui, in quei minuti, quando eri nel suo salone, ritrovo di tutti, eri dentro un film, di cui lui era sempre il protagonista. La sua passione per la musica classica era il punto d'arrivo della sua sensibilità unica, era un galantuomo d'altri tempi. Mario è stato il simbolo di una Pescara dai rapporti più umani, più veri, più semplici, una Pescara che forse non esiste più, se non nei nostri ricordi. Il tuo ricordo, Mario, rimarrà sempre nei nostri cuori, come le tue risate spontanee e i tuoi insegnamenti rimarranno sempre nelle nostre menti, e tu sarai sempre nei nostri pensieri. Oggi Pescara è più triste e più povera di sentimenti, oggi in molti piangeremo per il nostro caro Mario. Condoglianze alla moglie, ai figli, a tutti i familiari e a coloro che gli hanno voluto bene».

Queste invece le parole del consigliere comunale Sabatino Andreelli: «Questa notte ci ha lasciato un grandissimo uomo, il Mister, il Maestro, un amico fraterno, che ha segnato la vita calcistica e non solo di tanti atleti... Io non ero fra questi, ma il suo carisma, il suo entusiasmo, la sua carica di adrenalina, mi avevano catturato nel suo ultimo salone di via Milano a Pescara... Perché Mario era un vero Maestro anche lì, oltre ad essere un appassionato di musica, girava con fierezza, con la sua banda, che aveva rimesso in piedi a Pescara. Resterai, fedelmente, nel mio e nei tanti cuori, che hanno avuto l'onore ed il privilegio di averti conosciuto!!! Ciao Super Mario!».

mario di giandomenico manifesto funebre-2

Gallery

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Morto Mario Di Giandomenico, per tutti era "il Mister"

IlPescara è in caricamento