rotate-mobile
Attualità

Marconi District, oltre 30 i progetti presentati: alla premiazione l'architetto Salvador Rueda

Oggi alle 18.30 saranno svelati i nomi di chi ha vinto il concorso di idee pensato per rilanciare viale Marconi e un dibattito sulla rigenerazione urbana con l'ecologo che ha rivoluzionato Barcellona

Salvador Rueda sarà oggi presente al gran finale del concorso di idee “Marconi District” organizzato dall'associazione promozionale sociale Woo e dal comitato “Salviamo viale Marconi”. Rueda,  fondatore dell'Agenzia di Ecologia Urbana di Barcellona di cui è ancora oggi a capo,è l'architetto del rivoluzionario piano urbanistico della città spagnola, ovvero del progetto “superillas”, termine catalano che sta per “superblocchi” e che ha ripensato al città con particolare attenzione alla mobilità sostenibile e lo spazio pubblico.

Sarà lui, insieme a diverse figure di rilievo del mondo accademico, istituzionale e associativo, a premiare i tre vincitori del concorso di idee e a partecipare all'incontro tematico sulle azioni urbane rigenerative. A partecipare al concorso di idee sono stati studenti, progettisti, architetti, designer, ingegneri e creativi cui è stato chiesto di promuovere la rigenerazione verde dell’intero distretto commerciale e culturale della città di Pescara, che vede al centro l’asse strategico di viale Marconi.

“L’esigenza collettiva espressa da questa competizione, aperta a livello nazionale, è stata quella di dare alla città infinite possibilità legate ad uno sviluppo culturale e sostenibile. Infinite visioni di un progetto possibile, in grado di attivare una forma di sollecitudine ispirata al principio del rispetto e dell’ascolto della comunità che vive quel rettangolo urbano”, spiegano gli organizzatori. “I progetti pervenuti, oltre trenta proposte, esprimono la volontà di voler favorire una visione nuova e contemporanea della città, superando i confini convenzionali delle specialità e promuovendo una interpretazione nuova del contesto, del senso dei luoghi e dei fenomeni di trasformazione. Pensare che nel 2022 possa esserci una risposta unica alle esigenze di una intera comunità – concludono - vuol dire evitare di salvaguardare la trascendenza dell’altro, inteso come riguardo dello spazio vitale di qualità che ognuno di noi merita”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Marconi District, oltre 30 i progetti presentati: alla premiazione l'architetto Salvador Rueda

IlPescara è in caricamento