"Bianco e italiano di merda", Forconi denuncia extracomunitario per odio razziale

Forconi annuncia che chiederà tramite il suo avvocato, oltre ai reati che si potrebbero configurare, anche l'imputazione per odio razziale

"Bianco di merda e italiano di merda". Per questo motivo, dopo 5 giorni di attesa, Marco Forconi di Fratelli d'Italia ha deciso di sporgere denuncia per quanto accaduto il 2 gennaio scorso.

«Ciò che mi è accaduto», racconta Forconi, «è talmente vile e ignobile che, a distanza di tempo, continua ancora a disgustarmi. Essere ingiuriato davanti a decine di persone ed epitetato, senza alcun motivo razionale, con "Bianco di merda e italiano di merda" da un extracomunitario (successivamente accompagnato da agenti PolFer nei loro uffici per procedere alla sua identificazione) è una cosa che mi disturba molto».

Forconi annuncia che chiederà tramite il suo avvocato, oltre ai reati che si potrebbero configurare, anche l'imputazione per odio razziale. 

«Non tollero minimamente che un immigrato (senza fissa dimora e senza lavoro) possa permettersi di offendere un cittadino italiano con quelle frasi così intrise di disprezzo ed intolleranza e continuare a passeggiare, impunemente e come se nulla fosse, sul nostro suolo nazionale» conclude Forconi, «a casa mia, esigo rispetto.
Non esiste un razzismo a 180° e nemmeno vittime di serie A e vittime di serie B: la legge è uguale per tutti e tutti gli uomini e le donne hanno gli stessi diritti e gli stessi doveri davanti ad essa, senza eccezioni».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, allerta a Pescara: quarantena per alcune persone che hanno avuto contatti con pazienti infetti

  • La ristoratrice pescarese Marilena Di Stilio del locale "La Pecora Nera" si lancia nel mondo dei film per adulti

  • Incidente mortale a Moscufo, identificate le quattro vittime

  • Schianto mortale nella notte, deceduti quattro uomini a Moscufo [FOTO]

  • Esce di strada e si ribalta, incidente mortale a Cepagatti [FOTO]

  • Coronavirus in Abruzzo, il direttore Parruti: "Non andate in pronto soccorso"

Torna su
IlPescara è in caricamento