menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Manoppello, scoppia la polemica sull'allattamento in aula di una consigliera

La consigliera e capogruppo Katia Colalongo si è vista rifiutare una sospensione della seduta chiesta per allattare il figlio di 4 mesi

È polemica a Manoppello per l'episodio avvenuto qualche giorno fa in consiglio comunale riguardante la consigliera e capogruppo di "Futuro in Comune" Katia Colalongo.

La consigliera si era allontanata temporaneamente dall'aula per allattare il figlio di 4 mesi, sperando di concludere in tempo per una votazione importante, ma al momento del voto la poppata non era ancora terminata. Le consigliere del gruppo “Manoppello L’Alternativa” Toppi e Faraone avevano chiesto una sospensione della seduta, che però ha raccolto l'appoggio solamente dell'assessore Melania Palmisano come spiegano le consigliere raccontando l'episodio:

Al momento del conteggio dei voti contrari, un altro dissidente si è aggiunto a noi: il consigliere Roberto D’Emilio, che dopo aver alzato la mano, l’ha subito riabbassata esclamando: “Mi dispiace ma non ce la faccio!”. Tutti gli altri, hanno rigettato la proposta e, tra questi, anche l'assessora alle Pari Opportunità e alle Politiche Sociali Giulia De Lellis (assenti alla seduta i consiglieri Esposito e D'Ostilio).

I commenti sono stati anche peggio del voto: “Poteva allattare su quella poltrona”, ha esclamato il Sindaco, indicando un divano impolverato in un angolo buio della stanza (forse il luogo adatto, nel suo immaginario, in cui relegare una mamma per un gesto così ignobile), per poi aggiungere a voce più bassa: “Se doveva allattare si poteva anche stare a casa!”.
"Ce lo doveva chiedere lei!”, è stata la giustificazione del Presidente del Consiglio. Al rientro della consigliera Colalongo, un silenzio imbarazzato, ma nessuna scusa formale

Pochi minuti dopo, però, la seduta è stata sospesa per la pausa pranzo. Le consigliere parlano di un episodio molto grave sottolineando come nel Parlamento europeo i neonati possano stare in aula ed i genitori partecipare alle votazioni senza alcun problema.

Ci batteremo affinché questo possa diventare possibile anche a Manoppello

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

IlPescara è in caricamento