rotate-mobile
Domenica, 22 Maggio 2022
Attualità

La federazione Ecua (arte e cultura) pronta per la sua "Manifesta Azione" di protesta

Domattina, 10 giugno, alle 11 si ritroveranno davanti al teatro Michetti 40 delegati, in rappresentanza di oltre 130 realtà abruzzesi, per denunciare all’opinione pubblica "il gravissimo stato di crisi che tutto il settore sta subendo"

La federazione spontanea Ecua (Enti culturali autonomi) è pronta per la sua "Manifesta Azione" di protesta. Domattina, 10 giugno, alle ore 11 si ritroveranno davanti al teatro Michetti di Pescara 40 delegati, in rappresentanza di oltre 130 realtà artistiche e culturali abruzzesi, per denunciare all’opinione pubblica "il gravissimo stato di crisi che tutto il settore sta subendo ormai da 3 mesi e la relativa scarsa attenzione che le istituzioni del territorio stanno riservando a quel comparto che tanto ha dato al territorio stesso", come si legge in una nota.

Hanno già confermato la loro presenza:

  • Milo Vallone
  • Edoardo Oliva
  • Maurizio Di Fulvio
  • Germano D'Aurelio (‘Nduccio)
  • Silvano Torrieri
  • Federica Vicino
  • Domenico Galasso
  • Gianluigi Antonelli
  • Marco Papa 

Nata da poco più di un mese, Ecua si propone di tutelare i lavoratori dell’arte e dello spettacolo e i centri di produzione culturale. La mobilitazione di domani servirà a "denunciare le disattenzioni (con specifico riferimento al “Cura Abruzzo 2”) che tutto il settore dello spettacolo sta patendo a seguito della chiusura delle attività dallo scorso 4 marzo".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

La federazione Ecua (arte e cultura) pronta per la sua "Manifesta Azione" di protesta

IlPescara è in caricamento