Attualità

Nuova manifestazione del comitato "No green pass" contro i rincari: "L'autunno sarà più caldo dell'estate"

Lo ha fatto sapere il portavoce del movimento Nico Liberati. La protesta avverrà oggi 2 luglio davanti al palazzo della prefettura

Nuova manifestazione di protesta contro i rincari da parte del movimento "No green pass" abruzzese. Lo ha fatto sapere il portavoce Nico Liberati, annunciando un sit in previsto per oggi sabato 2 luglio davanti al palazzo della prefettura a Pescara:

"Chi ha creduto alle promesse degli amministratori ha dato il suo corpo, e qualcuno anche quello dei suoi figli ad una sperimentazione scellerata, che non ha impedito di essere contagiato, e nemmeno di contagiare. Fino a qualche mese fa, il problema era impedire a chi non aveva il green pass, di prendere l'autobus per andare a scuola  e di lavorare, oggi quello stesso sistema che ha creduto che la discriminazione e la segregazione fosse la soluzione ai suoi problemi, è crollato sotto il peso delle proprie menzogne."

Secondo il movimento, l'obiettivo di contenere il Covid è ormai saltato, e restano le macerie economiche lasciate dalle restrizioni per la pandemia, con l'aumento spropositato dei prezzi e la spinta dell'inflazione:

"Il risultato è l'impoverimento generalizzato ed i timore che la maggioranza non riuscirà nel futuro a rincorrere questa infiammata criminale dei prezzi. Crediamo che l'autunno sarà molto più "caldo" dell'estate."

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nuova manifestazione del comitato "No green pass" contro i rincari: "L'autunno sarà più caldo dell'estate"
IlPescara è in caricamento