rotate-mobile
Attualità

Asperger Abruzzo manifesta a Pescara per chiedere l'adeguamento della Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza

Un presidio è in programma il 20 novembre davanti alla sede dell'assessorato regionale della Sanità: Asperger Abruzzo e le famiglie riconfermeranno con forza le loro richieste

Asperger Abruzzo manifesta a Pescara per chiedere l'adeguamento della Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza. Un presidio è in programma il 20 novembre davanti alla sede dell'assessorato regionale della Sanità: Asperger Abruzzo e le famiglie riconfermeranno con forza le loro richieste.

Marie Helene Benedetti, presidente dell'associazione Asperger Abruzzo, scrive: «Dopo 7 giorni dalla manifestazione del 6 novembre scorso indetta da Asperger Abruzzo davanti alla sede della dirigenza Asl 02 per chiedere l'adeguamento della Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'Adolescenza della Asl 2 Lanciano Vasto Chieti, nessuno ci ha dato conto di quali siano le strategie con cui i vertici della Asl2 intendano far fronte alla gravissima emergenza che da essi stessi è stata creata nel reparto di Neuropsichiatria dell'Infanzia e dell'Adolescenza della provincia di Chieti. A oggi nulla è stato fatto, nulla è stato comunicato, nulla è cambiato, nemmeno l'acquisizione di nuove stanze per adeguare la Neuropsichiatria e permettere agli operatori di lavorare». 

Di conseguenza «ci sentiamo liberi, alla luce di questo inaccettabile silenzio e intollerabile menefreghismo, di darvi appuntamento per una nuova manifestazione davanti alla sede regionale della Sanità a Pescara il giorno 20 novembre 2023, dalle ore 10 alle ore 13 in cui Asperger Abruzzo, le famiglie e i politici che vorranno dare il loro appoggio, riconfermeranno con forza le loro richieste: abbattimento di tutte le liste d'attesa in Neuropsichiatria con personale competente e con la previsione della data in cui avremo un servizio funzionale anche attivando uno stato di emergenza; modifica immediata della posizione sumaista della neuropsichiatra nel distretto sanitario di Vasto che va riassorbita dalla Neuropsichiatria con ore dedicate al distretto (come accade per gli altri distretti)».

Infine «le stanze dedicate alla Neuropsichiatria di Atessa sono poche, ne servono altre; il fatto che siano stati occupate 3 stanze da Ambulatori di Chirurgia quando in un piano sottostante è pieno di stanze completamente vuote è ridicolo, chiediamo che quelle 3 stanze oggi occupate da Ambulatori di Chirurgia vengano assegnate alla Neuropsichiatria di modo da avere tutti gli operatori in un unico reparto anche per non subire sovraffollamenti con categorie incompatibili. Questa manifestazione non verrà sospesa in nessun caso e, se continueremo a essere ignorati, indiremo una nuova manifestazione dopo 2 settimane nelle opportune sedi all'attenzione del presidente della giunta regionale Marco Marsilio. Ogni 2 settimane, fino a quando piegheremo la Asl 02 a dare ai bambini della provincia di Chieti il diritto a una presa in carico da parte della Neuropsichiatria funzionale e degna della Ddg 256/2019».

Il volantino della manifestazione di Asperger Abruzzo in programma il 20 novembre

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Asperger Abruzzo manifesta a Pescara per chiedere l'adeguamento della Neuropsichiatria dell'infanzia e dell'adolescenza

IlPescara è in caricamento