rotate-mobile
Attualità

Grande manifestazione ambientalista in città: "Due ricorsi persi, ma l'amministrazione resta sorda alla richiesta di vivibilità"

A confermare che saranno presenti le 17 associazioni aderenti al coordinamento salviamo gli alberi di Pescara insieme al comitato di via della Fornace Bizzarri che ha avanzato l'idea è Simona Barba (Italia Nostra): ecco perché si farà

“Quello che preoccupa è che dopo due sentenze del Tribunale regionale amministrativo che hanno dato ragione ai cittadini, chi governa la città invece di fermarsi a riflettere tiri dritto con i ricorsi che paghiamo noi con i nostri soldi. Chiediamo che la città venga ascoltata”.

Così Simona Barba a IlPescara conferma che si terrà presto una grande manifestazione per far sentire la voce di chi si oppone alle scelte fatte dall'amministrazione non tanto all'ente, quanto agli altri cittadini perché prendano consapevolezza delle battaglie che stanno portando avanti al fine di “garantire la vivibilità di una città che è tra le più cementificate d'Italia e tra le prime del medio-adriatico in quanto a isole di calore”, afferma.

Barba, componente di Italia Nostra fa parte con l'associazione e altre 16 del Coordinamento salviamo gli alberi di Pescara e a invitarli a mettere in piedi una manifestazione di grandi proporzioni sono stati i residenti che fanno parte del comitato spontaneo nato a tutela del parco di via della Fornace Bizzarri che proprio ieri hanno ottenuto dal Tar l'annullamento della delibera comunale con cui si intendeva costruire un asilo al posto del parco del quartiere. Asilo che l'amministrazione intende comunque realizzare lì ed è per questo che ricorrerà al consiglio di Stato.

Una scelta che va in parallelo con quella presa per la strada parco, sottolinea Barba, dove pure al consiglio di Stato si è ricorsi dopo lo stop deciso dal Tar sui lavori per la filovia.

“Ci hanno fatto sapere che intendevano organizzare questa manifestazione e noi l'abbiamo subito sposata – spiega -. È da tempo che vogliamo far sentire la voce alla città e soprattutto il malessere che sta vivendo. È un messaggio dalla città per la città con un unico denominatore: la vivibilità”.

Tante situazioni, diversi ricorsi e dunque un unico messaggio. In ballo, spiega ancora, ci sono non solo i parchi compreso quello ora di via 8 marzo e i già noti orti urbani di via Santina Campana, c'è la partita dell'area di risulta contro cui proprio Italia Nostra ha fatto ricorso al Tar, quella di viale Marconi su cui pende la decisione del consiglio di Stato, ma in generale anche tutte le critiche sollevatesi per i tagli degli alberi in città e, non in ultimo, lo sblocco dei vincoli ambientali per lo stadio su cui si teme, sottolinea ancora Barba, “una maggiore cementificazione in una'rea dove c'è una riserva e dove dunque l'impatto ambientale rischia di essere importante. In gioco - ribadisce – c'è la vivibilità della città. È la seconda volta che il Tar dà torto all'amministrazione e la cosa assurda è che la città sta dando un messaggio chiaro a chi ci governa pro tempore e invece di fermarsi a pensare l'amministrazione fa causa ai cittadini con i soldi dei cittadini attraverso i ricorsi.Il problema è che loro sono al servizio dei cittadini, ma si ostinano a non ascoltare la città”.

Oltre al comitato di via della Fornace Bizzarri dunque, alla protesta parteciperanno anche le 17 associazioni del coordinamento e cioè:

  • Archeoclub d’Italia sede di Pescara
  • Italia Nostra sezione 'Lucia Gorgoni' di Pescara
  • Gruppo unitario foreste italiane (Gufi)
  • Associazione Mila Donnambiente
  • Le Majellane
  • Coordinamento nazionale per gli alberi e il paesaggio (Conalpa)
  • Comitato Strada parco bene Comune
  • Comitato Oltre il gazebo-No filovia
  • Associazione italiana architettura del paesaggio sezione Lazio Abruzzo Molise Sardegna (Aiapp Lams)
  • La gallina caminante
  • Amici del museo delle Genti d’Abruzzo (Astra)
  • Saline.Marina.PP1 di Montesilvano
  • L’Albero bello
  • Associazione culturale Deva
  • Federazione italiana ambiente e bicicletta-Fiab Pescarabici
  • Touring Club Italiano
  • Club di territorio di Pescara

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Grande manifestazione ambientalista in città: "Due ricorsi persi, ma l'amministrazione resta sorda alla richiesta di vivibilità"

IlPescara è in caricamento