rotate-mobile
Attualità Alanno

Ad Alanno il magazzino regionale delle Misericordie d'Abruzzo per l'emergenza Ucraina, grande risposta per la raccolta di beni

Si è prontamente attivata la macchina della solidarietà per inviare aiuti umanitari a chi sta subendo la guerra mossa dalla Russia: in provincia di Pescara nasce il magazzino regionale delle Misericordie

Nasce ad Alanno il magazzino regionale delle Misericordie d'Abruzzo. 
Anche la Misericordia di Alanno ha aderito alla raccolta beni pro Ucraina a favore dei rifugiati di guerra, promossa dalla confederazione nazionale Misericordie d'Italia.

Il governatore Duilio Pezzi, dopo aver ricevuto direttive dall'area emergenze Misericordie d'Italia, ha chiesto al responsabile del nucleo di Protezione Civile Filippo Mariani di organizzare con i volontari la raccolta beni di prima necessità.

Dopo aver dato notizia sui social nell'immediato c'è stata una mobilitazione di solidarietà da parte di cittadini privati, enti pubblici, associazioni di volontariato e protezione civile che autonomamente hanno deciso di raccogliere i beni e utilizzare il canale delle Misericordie per la consegna. Attualmente, riferisce il governatore Pezzi, la nostra sede e strapiena di scatoloni tanto da avere difficoltà a entrare. Tutto il materiale raccolto sarà stoccato nel neo magazzino regionale delle Misericordie abruzzesi in una struttura messa a disposizione da un volontario socio-fondatore della nostra Misericordia e sarà successivamente caricato su autorticolati della confederazione delle Misericordie che provvederà a far arrivare la merce nei territori di Guerra. 

«Un ringraziamento speciale va alla cittadinanza alannese che, ancora una volta, si è dimostrata sensibile e solidale nei confronti dei bisognosi», dichiara Filippo Mariani, responsabile del nucleo di protezione civile, «abbiamo recepito merce dall’intero territorio provinciale, ricevendo il sostegno spontaneo di numerose associazioni di volontariato, come la Pro Loco e la Geav di Tocco da Casauria, la Pc di Cugnoli, la Pc di Fara Filiorum Petri , e numerose aziende private,  a cui va il mio plauso per lo straordinario impegno. Esprimo gratitudine inoltre alla parrocchia e all’istituto omnicomprensivo di Alanno, agli alunni, ai genitori, ai docenti e alle decine di volontari della nostra Misericordia che sin da subito si sono attivati per agevolare e incentivare la raccolta dei beni di prima necessità per il popolo Ucraino. In situazioni delicate come quella che stiamo vivendo bisogna evitare ogni forma di divisione, solamente mettendoci il cuore e restando uniti potremo fare davvero la differenza. La raccolta proseguirà anche nei prossimi giorni nella sede della Misericordia di Alanno, piazza Madonnella tutti i giorni dalle 9 alle 13».

Raccolta beni per Ucraina Misericordia Alanno

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ad Alanno il magazzino regionale delle Misericordie d'Abruzzo per l'emergenza Ucraina, grande risposta per la raccolta di beni

IlPescara è in caricamento