Attualità

Sanità, liste d'attesa infinite in Abruzzo: scatta la petizione della Cgil

La Cigl Abruzzo Molise ha raccolto oltre 18 mila firme di abruzzesi per chiedere un intervento alla Regione per accorciare le liste d'attesa per prestazioni sanitarie nelle quattro Asl

Tagliare e ridurre significativamente le liste d'attesa nelle Asl abruzzesi per le prestazioni sanitarie pubbliche. La richiesta alla Regione arriva dal segretario generale della Cgil Abruzzo Molise, Carmine Ranieri che sottolinea come il sindacato abbia raccolto già 18 mila firme di abruzzesi per sollecitare la Regione Abruzzo in un intervento deciso.

Ranieri poi aggiunge che la denuncia fatta qualche giorno fa da un medico di Chieti possa essere estesa anche alle altre Asl abruzesi, con problemi di gestione delle liste di prenotazione:

"La Regione deve intervenire in fretta, perché i cittadini non ne possono più ed il diritto alla salute deve essere garantito appieno anche in Abruzzo. Assunzioni di personale tecnico e sanitario, investimenti, potenziamento della sanità territoriale, rete e lavoro sinergico con i medici di medicina generale che sono la porta di accesso al servizio sanitario nazionale sono i punti su cui bisogna lavorare in fretta"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sanità, liste d'attesa infinite in Abruzzo: scatta la petizione della Cgil

IlPescara è in caricamento