Il cordoglio dell'assessore regionale Liris e dell'ex assessore Febbo per la morte di Proietti: "Forte legame con L'Abruzzo"

L'assessore regionale e il capogruppo alla Regione di Forza Italia commentando la scomparsa del noto attore e uomo di spettacolo

Anche l'assessore regionale Liris e l'ex assessore ed attuale capogruppo regionale di Forza Italia Febbo hanno voluto esprime cordoglio per la scomparsa di Gigi Proietti, morto all'età di 80 anni la notte scorsa a causa di un problema cardiaco. L'assessore regionale ha ricordato in particolare il legame forte che aveva Proietti con l'Abruzzo e con il teatro stabile, parlando di un personaggio straordinario:

In queste ore di grande commozione ricordo con grande affetto il suo legame con l’Abruzzo, molto stretto e intenso. In particolare con il teatro stabile regionale, di cui è stato anche presidente e che ha rappresentato un passaggio fondamentale per la sua maturità professionale. Il mondo della cultura italiana perde un riferimento imprenscindibile, ma la sua grande eredità, artistica e umana, resterà immortale, così come accade solo per i più grandi

Il capogruppo di Forza Italia Febbo ricorda proprio agli inizi degli anni 2000 quando, in qualità di membro del cda del teatro stabile, ha potuto conoscere Proietti definendolo un personaggio unico e la cui ironia ora diventerà patrimonio della cultura nazionale:

Ho avuto la fortuna di conoscere la grandezza, la competenza e il talento di Proietti, nella sua qualità di direttore, e da abruzzese sono orgoglioso che anche la mia terra e la Regione Abruzzo abbiano potuto apprezzare e far tesoro delle sue irripetibili qualità artistiche

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esplosione e forte boato al confine fra Pescara e Montesilvano: sul posto i vigili del fuoco

  • "Il caffè è compagnia, così non si può lavorare": bar di Montesilvano preferisce chiudere

  • Covid, dal 29 novembre cambiano i colori delle Regioni: l'Abruzzo resterà zona rossa almeno fino al 3 dicembre

  • Addio a Guido Filippone, Cepagatti piange il suo "Barone"

  • Diego Armando Maradona e l'Abruzzo, ecco la foto con lo chef Quintino Marcella

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

Torna su
IlPescara è in caricamento