A "Linea Verde" su Rai 1 protagonisti Pescara, l'Abruzzo e d'Annunzio il 27 settembre

L'appuntamento è alle ore 12:20 con i conduttori Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli

Andrà in onda domenica prossima, 27 settembre, la puntata di "Linea Verde" su Rai 1 che avrà come protogonisti la nostra città, l'Abruzzo e la figura di Gabriele d'Annunzio.
L'appuntamento è alle ore 12:20 con i conduttori Beppe Convertini e Ingrid Muccitelli.

Lo storico programma racconterà la «Festa della rivoluzione» dedicata a Gabriele d’Annunzio nel centenario dell’Impresa di Fiume e della Carta del Carnaro.

La manifestazione è stata voluta dal presidente del consiglio regionale dell’Abruzzo, Lorenzo Sospiri d’intesa col sindaco Carlo Masci, per un viaggio dal «tratturo antico al piano» proprio nel segno del Vate, rivelando a un vasto pubblico le caratteristiche e le numerose bellezze della città che ha dato i natali al poeta e la regione che ha cantato e fatto conoscere nelle sue opere. A fare da anfitrione, lo scrittore, storico e presidente del Vittoriale Giordano Bruno Guerri, a Pescara ormai di casa.

Questo quanto dice il primo cittadino: «Dopo i servizi in nazionale sul Tg2 firmati da Daniela Bisogni e i numerosi servizi sulle pagine culturali dei più importanti quotidiani italiani, il focus di “Linea Verde” può allargare la platea raccontando nel segno di d’Annunzio ciò che siamo, ciò di cui abbiamo conservato le vestigia e tutte le nostre potenzialità dal punto di vista paesaggistico, turistico, architettonico e, appunto culturale, partendo proprio dalla città del Vate e di Flaiano».

Le telecamere della Rai, in un ideale viaggio nel mondo poetico e di vita dannunziano, hanno catturato le immagini del Gran Sasso e della Costa dei Trabocchi, dei pastori sulle vie della transumanza, dei profumi e dei sapori dell’enogastronomia evocati dalle pagine di d’Annunzio e rievocati dall’inviato Peppone Calabrese, toccando anche le località di Anversa degli Abruzzi, Sulmona, San Vito. L’Unesco ha già riconosciuto la transumanza come patrimonio immateriale dell’umanità, ed altrettanto è stato chiesto di fare con i luoghi dei pastori come eredità storica del mondo, secondo un progetto multiregionale con a capo proprio la Regione Abruzzo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazza scomparsa da Montesilvano, l'appello per ritrovarla [FOTO]

  • L'annuncio del presidente Marsilio: "L'Abruzzo torna in zona arancione"

  • Coniugi di Rosciano in quarantena per il Covid escono per fare acquisti: fermati a Nocciano, scatta la denuncia

  • Saturimetro: cos’è, come si usa e perché, proprio ora, è fondamentale

  • Nel nuovo dpcm per il Covid arriva la zona bianca: per l'Abruzzo serviranno meno di 650 contagi a settimana

  • Marta Citriniti, studentessa del liceo Galilei di Pescara, nella nazionale italiana di dibattito regolamentato (Debate)

Torna su
IlPescara è in caricamento